Formica sanguinea in Lombardia

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 26/04/2012, 18:15

Prova semplicemente a collegare la provetta con le nuove regine con quella dell'altra colonia... magari mettile in arena... dovrebbero accettarsi normalmente (incrociamo tutte le dita, anche quelle dei piedi).
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 26/04/2012, 18:48

ho provato solo con una ma le cose non so se stanno andando benissimo , faccio fatica a fare foto decenti proverò domani il vetro è un po appannato .
Ho messo la regina in arena in una provetta ma lei è andata sparata come un fulmine nel nido della colonia dove è stata immobilizzata per ogni arto ,antenne e mandibole dalle schiave ! io temo che il problema siano loro dato che le Formica sanguinea antennano normalmente la nuova regina dando al massimo qualche colpetto e scatto verso di lei ma non in modo aggressivo , il problema è che le F. sanguinea non fermano le schiave , spero solo sia come per le Polyergus che piano piano la regina droga le schiave :unsure: .
Sembra quasi che le major di F. sanguinea facciano da "palo" all'uscita della camera dove è stata portata
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 26/04/2012, 19:00

Non avevo pensato alle ausiliarie...
In effetti la cosa dovrebbe risolversi come per le amazzoni, anche se non si può mai scommettere con le formiche.

Nei resoconti che ho letto, alla fine le regine vengono sempre adottate da colonie piccole. La resistenza all'acido formico e i loro metodi di persuasione dovrebbero portare le operaie ad accettarle.
La immobilizzano solamente o cercano anche di colpirla con l'acido?
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 26/04/2012, 19:02

La immobilizzano , forse una da qualche colpo d'acido ma non ne sono sicuro mi sembra lo faccia in modo poco aggressivo , comunque la stanno portando in arena ! nel caso la portassero fuori ?
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 26/04/2012, 19:14

Se la "espellono”, forse è il caso di rimuoverla.
Io penso che alla fine la adotterebbero, ma te la senti di rischiare di più?
Se tu avessi 4-5 regine, una potresti provare a vedere come finisce (hai fatto bene a metterne solo una!), ma con due sole regine extra ti conviene tentare di far fondare la coppia in associazione.
In quel caso sarebbe utile dar loro dei bozzoli di qualsiasi tipo anche se è un periodo sbagliato per la ricerca. A Milano è freddo anche oggi...
Mi dispiace per ieri! Se il tempo fosse stato appena un po' soleggiato avremmo potuto tentare qualche ricerca insieme, ma visto il clima...

Invece, sempre sul fronte delle schiaviste, l'amazzone ha deposto una nuova infornata di uova! Sono davvero preoccupato, adesso! Qui passiamo il centinaio, e le ausiliarie sono a malapena una cinquantina!
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 26/04/2012, 19:17

Purtroppo il tempo era anti formica , mi piacerebbe sapere poi che specie erano quelle sull'acervo Formica lugubris?
Io ritenterò in altro modo che mi studierò in serata l'altra la tengo per te ! almeno se sbaglio non sbaglio solo io XD
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 26/04/2012, 19:20

Sono contento per le tue Polyergus ! la mia regina con schiave ha ben 27 larve ! il che già mi spaventa dato che ho una crisi tra le colonie di Formica cunicolaria una è ferma con le uova ma sono poche per poterle saccheggiare , le altre invece hanno un mare di larvette ma non si alimentano se non che col miele come ti dicevo
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 26/04/2012, 19:34

La colonia di F. cunicolaria sta sfornando uova a centinaia (impressionante), e sembra che le larve in sviluppo ora non crescano fuori misura come per le precedenti!
Ho speranza che siano tutte operaie! Quindi da quel fronte dovrei essere salvo.

Le formiche del Gruppo Rufa si dividono in F. rufa, F. lugubris, F. paralugubris, F. pratensis, F. truncorum, F. polyctena e F. aquilonia.
Come ti dicevo, solo F. polyctena non è presente di qua dell'arco alpino; quelle che abbiamo visto dovrebbero essere appunto F. lugubris, ma qui lo dico e qui lo nego... distinguerle davvero è difficilissimo! :wacko:
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 26/04/2012, 19:54

Perfetto l'ho tolta dato che l'avevano abbandonata in arena , tenterò tra un paio di giorn i con qualche altro metodo , impossibile che non riescano ad accettarla in natura sono più tolleranti di quanto ci si possa immaginare che richiedano spazi ampi anche per l'adozione ? forse è tutta questione di spazi e di presenza di fonti alimentari?
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 04/05/2012, 12:20

Oggi, 4 maggio, le larve sono a questo stadio:

5-04 sanguinea B.JPG



In alto a sinistra si vede una mosca smembrata dalle ausiliarie, in primo piano, sfocata a destra in basso, la regina.
La mia impressione è che le larve di questa specie siano nettamente più lente di quelle delle ausiliarie, e che la tonalità cromatica sia leggermente più giallastra. Aspetto un riscontro dagli altri allevatori del settore! :-D

L'alimentazione è sempre dubbia. Sembra accettino volentieri solo certi tipi di insetto, gradendo meno altri, ma forse è solo per la solita motivazione: una colonia piccola gradisce una gamma minore di cibi rispetto a una sviluppata; come se le operaie avessero i loro gusti e che questi fossero limitati... Hanno attaccato rapidamente la mosca, ma hanno tentennato a lungo su un grillo. Forse sono anche ben nutrite, ma allora le larve non dovrebbero crescere più rapidamente?
Tengo il nido riscaldato a intervalli regolari, durante il giorno, e sufficientemente umido.
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 05/05/2012, 19:55

Complimenti per la foto!!!!!!
Le mie hanno subito attimi di crisi ! dopo l'accettazione della seconda regina si sono azzuffate tra di loro , la cosa mi ha messo in allarme , ho dovuto metterle in frigo per farle smettere e non tutte si sono salvate , non so la motivazione precisa di questa lite avevo ipotizzato anche che la nuova regina avesse provocato una sorta di gemmazione ma dubito dato lo scarso numero di operaie
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 08/05/2012, 17:34

Anche oggi la risposta alla presenza di "materiale vivo” in arena è stata impressionante: ho introdotto una camola viva, ma in muta, quindi con la chitina non ancora indurita, e anche stavolta è bastata una sola operaia a catturarla e immobilizzarla. Ho visto fare cose del genere, se non l'ho già detto, solo dalle operaie di Formica rufa...
Le larve che stanno crescendo evidentemente hanno più bisogno di cibo fresco, e questo deve aver stimolato gli istinti di caccia di queste formiche che pur solo in 20 compensano tutto il mio interesse per loro.
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 11/05/2012, 8:51

Favorito dalle temperature, ho potuto prelevare dalla mostruosa colonia di Formica cunicolaria un piccolo quantitativo di bozzoli di operaia. Le incaute hanno cominciato a portarli nei tubi di collegamento e in quello della provetta dell'acqua!
Così ho potuto fornire circa 40-50 bozzoli alla colonia che ne ha approfittato subito.
Oggi potrei prelevarne anche più di 150, ma non avrebbe molto senso, data la presenza minima di larve da accudire; piuttosto voglio vedere se in queste nuove condizioni la regina sarà stimolata ad effettuare una nuova deposizione di uova!
Sarebbe un segnale interessante di risposta all'improvvisa ricchezza di ausiliarie, ma soprattutto un segno di percezione "del futuro” da parte della regina. Vedremo!
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda Dorylus » 11/05/2012, 8:58

Dopo che la mia colonia poliginica si è autodecimata la regina ha nuovamente deposto una decina di uova , l'altra regina non ce l'ha fatta purtroppo e con lei sono morte 5 operaie , ora spero solo che le mie Formica cunicolaria imbozzolino le larve prima delle altre in modo da avere un po di forza lavoro da dare alla povera coloniette , purtroppo le mie F. cunicolaria il tubo non lo considerano proprio come un'incubatrice , la temperatura di 23 gradi a loro piace abbastanza da non scaldare ulteriormente la prole
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Formica sanguinea in Lombardia

Messaggioda GianniBert » 11/05/2012, 9:06

Sì, il nido deve avere umidità e temperatura che rendano gradevole entrare nel tubo di plastica. In pieno agosto era praticamente impossibile, a Milano, far portare i bozzoli nel tubo!
Ma il tuo nido di ausiliarie come è organizzato?
Tieni presente che gli spazi devono essere ideali per poter organizzare una incursione! (Dobbiamo assolutamente vederci e pianificare! Ti servono bozzoli "freschi”?)
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3889
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Formica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti