Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 23/09/2012, 23:20

SETTIMANA: 37/52 TEMPERATURA: 10°/22°

UOVA:000 . LARVE:200 . PUPE:0 . ADULTI:xxx(100)

BREVE DESCRIZIONE DELL'OSSERVAZIONE SETTIMANALE:
L'attività è ridottissima... penso che parte della covata sia stata già spostata sotto terra. E' stata comunque una bella esperienza seguire questa colonia durante l'anno. :love1:
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 11/05/2013, 15:28

Già da un mese ho notato le operaie di questa colonia uscire dal terreno,ma sempre timidamente, dopo almeno una giornata tra un'acquazzone e l'altro. Alcune esploratrici hanno subito controllato il nido che l'anno scorso usavano come incubatore, ma quest'anno si è allagato. La colonia (o più probabilmante parte di essa) sembra essersi rintanata tra la casetta e l'asse di legno a cui è assicurata
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 20/09/2015, 10:27

Piccolo e sommario aggiornamento. :roll:

2014
L'anno scorso la colonia ha usato l'incubatore sull'albero tutto l'anno ad esclusione del mese più caldo, producendo credo circa 6-10.000 operaie. Ha ottenuto (senza combattimenti) una zona di foraggiamento di circa 30 cm attorno all'albero più un solo corridoio largo 2-3 cm e lungo un metro dove le formiche vanno e vengono

2015
Questo anno la colonia sembra aver ancora aumentato la produzione. Ha usato per tutto l anno il vecchio nido di gesso nascosto nella casetta sull'albero come incubatrice. Vicino a quest'ultimo ho lasciato una vaschetta di gelato con un allevamento di camole al quale le operaie avevano accesso; molto gradito e visitato continuamente dalle operaie che, chiamando rinforzi, ripulivano la vaschetta dai Tenebrio feriti (in un caso le ho viste attaccare una pupa che aveva appena cambiato fase evolutiva e non si era ancora indurita nella nuova veste.
La produzione di nuove operaie è stata enorme, stimo sulle 15-30.000. Può sembrare un numero esagerato ma per tutta l'estate ho trovato nell'incubatrice dai 4000 agli 8000 bozzoli.
La colonia è diventata molto più agressiva e verso la fine di agosto ha attaccato e fatto suoi tutti gli avamposti di Lasius niger attorno all'albero. Ora controlla almeno un metro di diametro attorno all'albero ma ha una direttrice larga 20 cm che si sposta per 2-3 metri verso la siepe.
Reagisce agressivamente a qualsiasi intrusione nel suo territorio.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 11/08/2016, 10:42

2016
Ormai la colonia ha 7 anni! Anche quest'anno la colonia ha fatto una buona produzione di bozzoli e li ha fatti sviluppare sull'incubatrice artificiale dell'albero, non tanti come l'anno scorso ma almeno il 60%. A differenza degli anni scorsi quest'anno non ho dato nessu aiuto in cibo alla colonia. Le formiche che pattugliano la zona attorno al nido sembrano molto aumentate e la zona di controllo diretto si aggira sui 2 metri di raggio ma le esploratrici possono spingersi anche molto più in la. Non ho visto nessuno scontro con colonie vicine, ormai restano solo 2 grosse colonie di L.niger, una ad ovest ed una ad est, direi che si sono spartite il territorio...

Fatto strano, dopo 7 anni non ho ancora visto bozzoli di regina nell'incubatrice.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 02/06/2017, 22:56

2017 (al 2 giugno)
Quest'anno ho notato ancora meno bozzoli nell'incubatrice sull'albero, che sono stati portati li solo dopo aver umidificato. In compenso ai piedi dell'albero i lavori sono stati quasi imponenti, sono state scavate molte altre uscite verso l'esterno dando l'impressione di un nido interrato molto accresciuto rispetto agli anni scorsi. Anche l'andirivieni delle operaie tra le varie entrate del nido è molto aumentato.
Moltissime foraggiatrici si spingono sull'albero dal quale riescono anche talvolta a passare a quelli vicini tramite le chiome in contatto tra loro.
Le esploratrici sono audaci e quando un giorno abbiamo pranzato vicino all'albero il giorno dopo abbiamo ritrovato tutto il tavolino battuto dalle esploratrici. Ora la colonia "possiede" 3 metri di raggio tutto intorno all albero e difende il territorio con decisione.
Quest'anno per la prima volta ho trovato testimonianza dei resti di almeno 2 scontri campali con le L.niger a ovest ed a est, sembrerebbe con esito favorevole, soprattutto a ovest, dove le avversarie sembrano aver ripiegato più lontano; ad est invece rimane una grossa colonia con diverse migliaia di operaie con la quale sembra si sia raggiunto un equilibrio territoriale comunemente accettato, mantenuto da molte esploratrici da ambo i lati che pattugliano il proprio territorio senza sconfinamenti eccessivi.
Mi piacerebbe assistere ad una sciamatura, chissà che non sia l'anno buono! :wacko:
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda messor » 03/06/2017, 10:05

Amo i tuoi Diari mi ricordano la 2 guerra mondiale :lol: ! Dico sul serio c' è da farci i film! :lolz:
Sei davvero un ottimo osservatore complimenti!
FORMICHE IN ALLEVAMENTO=
Spoiler: mostra
Colonie
A. balcanica
C. dalmaticus
C.lateralis
L. nigra
A. subterranea
A. campana
In fondazione
S. fugax
C. scutellaris
M. capitatus
A. pallida

Aphaenogaster totòrensis campioni:
Spoiler: mostra
Immagine
Avatar utente
messor
media
 
Messaggi: 877
Iscritto il: 6 ago '16
Località: Peschici(puglia)
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda Atramandes » 07/06/2017, 12:01

Ciao PomAnt,

dopo aver letto tutto il diario con grande interesse, devo farti i miei complimenti! Il tuo esperimento di semi-cattivita' e' identico ad un mio progetto che ho intenzione di attuare con una colonia di Camponotus vagus che ho in allevamento e sarebbe un sogno anche solo avvicinarmi al tuo successo!

Nonappena la colonia raggiungera' dimensioni ragguardevoli ho intenzione di trasferirla in un enorme nido scavato in legno (un tronco di Pino sezionato a meta' e scolpito su entrambe le facciate) che posizionero' in giardino. Le due facciate del nido verranno coperte con lastre di legno ed aperte solo quando dovro' controllare la covata. Spero infatti di vederle foraggiare un giorno per il giardino, riconquistando il territorio che ora e' dominato dalle fastidiose Crematogaster scutellaris.

La colonia di C. vagus in questione e' ancora agli inizi, ma confido che con il tempo e le giuste cure riusciro' a farle raggiungere dimensioni ragguardevoli (almeno 3-4000 operaie) per poterle liberare. Il nido sara' comunque abbastanza sovradimensionato, per permettere loro un margine di sviluppo senza dover scavare o trasferirsi altrove almeno per un po'. Spero un giorno di assistere anche io a grandi battaglie e conquiste, dato che sono una specie estremamente aggressiva verso tutte le altre :lol:
In allevamento
Lasius niger
Lasius lasioides
Lasius paralienus
Lasius emarginatus
Lasius flavus
Lasius (Chthonolasius) umbratus
Camponotus vagus
Camponotus cruentatus
Camponotus lateralis
Camponotus piceus
Crematogaster scutellaris
Pheidole pallidula
Solenopsis fugax
Messor capitatus
Tetramorium caespitum
Tapinoma nigerrimum
Avatar utente
Atramandes
minor
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda norbyman97 » 13/06/2017, 1:35

Direi che il tuo progetto sta riuscendo alla grande :-D
Ho letto tutto il tuo diario ed é davvero interessante e piacevole, aspetto altri aggiornamenti
norbyman97
larva
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 7 giu '17
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 15/06/2017, 13:05

da metà giugno in poi la cosiddetta "incubatrice" sull'albero è stata nuovamente riempita di bozzoli all'inverosimile... :-o
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda norbyman97 » 15/06/2017, 13:18

Sono sempre imprevedibili ed é questo il bello...
La situazione qual'é? Ci sono stati nuovi scontri tra colonie?
norbyman97
larva
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 7 giu '17
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 15/06/2017, 19:55

oggi ho raccolto le nespole giapponesi sull'albero vicino e con mio stupore ho trovato metà albero sfruttato dalle "mie" Lasius emarginatus invece che dalle Lasius niger che vi salgono dal nido posto vicino alle sue radici. Per accedere al dolce succo di questi frutti le Lasius emarginatus devono per forza essere arrivate dall'alto, sfruttando il contatto tra la chioma di questo albero e quella dell'ulivo ai piedi del quale hanno il nido e sul quale hanno "l'incubatrice".
A proposito di quest'ultima allego alcune foto delle migliaia di bozzoli stipati all'inverosimile al suo interno.
Allegati
20170615_132003.jpg
la cosiddette "incubatrice" sull'albero
20170615_131901.jpg
le migliaia di bozzoli
20170615_131918.jpg
a dire il vero non mi pare di averne mai visti tanti come quest'anno..
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda bengala » 15/06/2017, 20:54

Mostruosa la quantità di bozzoli!
Soprattutto se si pensa che la stagione calda è appena iniziata
Avatar utente
bengala
pupa
 
Messaggi: 431
Iscritto il: 20 nov '13
Località: Firenze
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda norbyman97 » 15/06/2017, 21:40

Direi che sia dal punto di vista numerico che anche del territorio se la cavano bene. :-D
norbyman97
larva
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 7 giu '17
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda PomAnt » 17/06/2017, 13:54

In realtà mi sembra incredibile che possano sfamare tutte le operaie ed allevare tutte le larve con un territorio così piccolo. Invece è normale che la produzione di bozzoli a metà giugno sia ai massimi livelli dell'anno.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2681
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Lasius emarginatus: ex-semi-cattività (diario di PomAnt)

Messaggioda ParroccheTTo » 18/06/2017, 5:03

Se fossero Formica sp. le Polyergus avrebbero trovato una miniera d'oro :lol:
Impressionante, anche io mi chiedo come facciano a sfamarle tutte... Di solito offri loro del cibo o lasci che si gestiscano da sole? Di questo passo ti ritroverai veramente il giardino invaso.
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1207
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Lasius

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti