Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 28/05/2016, 16:20

Salve a tutti! Dopo qualche mese che sono in possesso di una regina di Messor barbarus (inizialmente erano due, ma siccome dopo poco ne ho ceduta una ad un amico, tratterò l'argomento al singolare :) ), ho deciso di aprire un diario per poter esporre le varie problematiche del caso ed ottenere preziosi consigli :-D .
Anticipo da subito che posterò gli aggiornamenti della colonia passo per passo e non in un unico messaggio (sebbene abbia già molte cose di cui scrivere), sia per un discorso di tempo sia per facilitarne la lettura :lol: .

Ringrazio in anticipo tutti coloro che parteciperanno a questo argomento.

-1) 7-12/10/2015

In questi giorni sono entrato in possesso della regina e ho provveduto a trasferirla in una provetta pulita, all'interno di una scatola rivestita di polistirolo; il tutto su un ripiano del mio mobile a parete. Inizialmente non ho posizionato il coperchio della scatola ma ho coperto l'intera 'mensola' con un panno e ho lasciato una lampada leggermente riscaldante affinché puntasse al di sotto del ripiano (giusto per incrementare la temperatura di qualche grado, tenendola monitorata con un termometro al mercurio da esterno, in attesa di comprarne uno più adatto allo scopo :-D ); l'idea era quella di far saltare l'ibernazione. In questa maniera potevo controllare la regina in penombra, senza disturbarla affatto. In realtà, dopo qualche giorno, ho deciso di coprire quasi completamente anche la scatola, lasciando il tutto praticamente al buio totale.



-2) 26/10/2015

Sostituita la lampada con un tappetino riscaldante da 7 Watt ed inserito un termometro digitale con sonda da esterno.



-3) 01-08/11/2016

In questo periodo (come temevo), il tappetino ha prodotto condensa all'interno della provetta; ho cercato di diminuire la superficie di contatto con la scatola ma dopo qualche giorno, sono stato costretto ad un cambio di provetta ( stavo utilizzando le normali provette da 10 cm). Dato che avrei dovuto stressare la regina in ogni caso (per il trasferimento ho usato comunque il metodo non forzato), ho deciso di allontanare ulteriormente la scatola dal tappetino e di spostare il coperchio della stessa, in maniera che ne coprisse solo una buona metà ( per un maggior ricambio d'aria).



-4) 23/11/2015

Alla fine ho deciso di non riscaldare artificialmente la regina ma di lasciarla a temperatura ambiente ( che in camera mia, dato anche l'inverno fin troppo caldo, si aggirava dai 17 °C ai 20 °C circa), non così bassa per ibernarla completamente, ma comunque abbastanza da ridurne l'attività (cosa che infatti ho notato dopo pochi giorni).



-5) 05-19/03/2016

Fino ad oggi ho provveduto ad effettuare rapidi controlli ogni dieci giorni circa (se non di più). In data 5/03/2016, ho notato il primo grappolo di uova; ho quindi ricominciato a riscaldare l'ambiente tramite tappetino ed anche lampada (il tutto con molta cautela e nell'arco di vari giorni). La temperatura inizia ad essere intorno ai 21 °C ed è in aumento. In data 19/03/2016 noto le prime larve delle quali alcune leggermente più grosse rispetto alla maggioranza delle altre. La temperatura si aggira intorno ai 27 °C circa e per timore di una possibile condensa allontano leggermente il tappetino riscaldante (che comunque era sul ripiano ma non sotto la scatola contenente la provetta).



-6) 10-14/04/2016

Fino ad oggi tutto procede per il meglio, le larve sono in costante crescita.
In data 10-14/04/2016 compaiono (ed iniziano a crescere) le prime pupe.


-FOTO:
Allegati
Mensola Allevamento Colonia.jpg
-1) Mensola del mobile a parete. Il panno (che in foto non compare) farà da tenda al ripiano contenente la scatola. All'interno della stessa, ho applicato uno strato di polistirolo dove, tramite spilli, è stata posizionata la provetta.
M. barbarus 1 cut.jpg
-6.a) La regina accudisce le larve/pupe.
M. barbarus 2 cut.jpg
-6.b) Visuale più definita delle pupe non ancora pigmentate.
M. barbarus 3 cut.jpg
-6.c)
M. barbarus 4 cut.jpg
-6.d)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda erik il rosso » 28/05/2016, 16:25

Una prima deposizione abbondante vedo..
colonie:
Messor minor, diario http://www.formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=13&t=8313
Messor barbarus, diario http://www.formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=13&t=11533
in fondazione:
3 Lasius emarginatus
1 Tetramorium sp.
1 Lasius sp.
17/6/17
Avatar utente
erik il rosso
pupa
 
Messaggi: 389
Iscritto il: 15 giu '13
Località: lido di venezia
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 28/05/2016, 20:02

erik il rosso ha scritto:Una prima deposizione abbondante vedo..


Già...infatti sono rimasto molto soddisfatto :-D
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 29/05/2016, 12:59

-Nota: Intorno al 15/04/2016 compare anche la prima pupa pigmentata. Nelle foto che ho allegato precedentemente si può notare una sagoma sfocata in alto a destra ( nella foto 6.b è appena sotto al capo della regina).


-7) 17/04/2016


Come regalo post Entomodena nasce la prima operaia accompagnata da 2-3 pupe pigmentate :-D .
Preso un pò dall'adrenalina del momento inserisco in provetta un moscerino morto ed un seme di tarassaco senza disturbare le inquiline. Ovviamente il tutto è stato ignorato (come giusto che sia...).




-8) 18/04/2016


Nonostante sapessi che in natura non sarebbero mai andate in cerca di cibo dopo la nascita della sola prima operaia, ho voluto provare a somministrare una Drosophila sp. , togliendo i resti precedenti che si erano avvinghiati nel tappo di cotone. Il problema di questa operazione è nato dal fatto che l'insetto ( il quale si era completamente bagnato durante la cattura), dopo qualche minuto all'interno della provetta, si è ripreso inaspettatamente (inizialmente sembrava moribondo), gettando un pò nel panico la regina che, con enorme difficoltà (non riusciva proprio a prenderlo...nonostante si spostasse lentamente, la regina non lo vedeva e quando entrava in contatto con le antenne, spalancava le mandibole ma reagiva troppo tardi...), è riuscita ad uccidere l'insetto. In tutto questo trambusto, l'operaia è rimasta invece indifferente sulla covata mentre dopo la morte dell'intruso, la regina ha continuato a pattugliare l'intera provetta, aggredendo ad ogni passaggio il corpo ormai immobile della malcapitata (che poi è stata comunque ignorata).
Da questo momento ( capendo l'errore dettato dall'impazienza...), ho aspettato a somministrare altro cibo fino alla nascita di altre operaie (ovviamente da adesso insetti rigorosamente morti al 100% :lol: ).

-Nota: volevo domandare una cosa a proposito del comportamento della regina... so bene che esistono specie ipogee con occhi composti più o meno sviluppati ( o magari del tutto cieche)... ma non credevo che le M. barbarus potessero essere caratterizzate da questa 'mancanza' (almeno non così marcata). La regina sembrava proprio non vedere nulla (se l'insetto le passava accanto senza che le antenne lo toccassero risultava praticamente 'invisibile' ).




-9) 19-20/04/2016


Durante questi due giorni è nata anche la seconda operaia e con mio enorme piacere, tornato dal lavoro il 20/04, ho assistito in diretta allo sfarfallamento della terza :). Inserisco così due pezzetti di semi rotti (quelli per canarini), uno di tarassaco (che per adesso hanno ignorato) ed un moscerino morto...tolgo i resti precedenti.

-Nota: ho somministrato molte cose differenti per verificare se effettivamente non abbiano gusti particolari già da questo stadio. Preciso però che ogni volta che aprivo la provetta ed inserivo cibo, la colonia non se ne accorgeva minimamente (nessun segno di nessun genere...), altrimenti avrei sicuramente rinunciato a tutte queste operazioni.




-10) 21/04/2016


Da qualche giorno noto che due pupe pigmentate sono state lasciate lontane dalle altre, vicino al tappo di cotone, dove in genere lasciano gli scarti (come i moscerini ignorati). Deduco che per qualche motivo siano 'morte' e provvedo all'operazione di pulizia. Il cibo somministrato finora rimane ignorato.



-FOTO (regina con tre operaie):
Allegati
M. barbarus 8 cut.jpg
-9.a)
M. barbarus 9 cut.jpg
-9.b)
M. barbarus 10 cut.jpg
-9.c)
M. barbarus 12 cut.jpg
-9.d)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 30/05/2016, 20:20


-11) 22-26/04/2016


In questo periodo nascono altre due operaie (per un totale di 5 :) ). Finalmente i semi da canarino vengono 'masticati' (per produrre il pane delle formiche) mentre i moscerini rimangono ancora ignorati. Provo così a somministrare un pezzetto di cicciolo il quale viene apprezzato notevolmente.




-12) 02-15/05/2016


Approfitto del cambio provetta (dovuto alla mancanza d'acqua), per utilizzarne una notevolmente più grande, in maniera da facilitare la somministrazione di cibo e garantire una riserva d'acqua decisamente più elevata.
Le formiche, però, si trasferiscono solo in parte nella nuova dimora; due operaie, infatti, rimangono sempre in quella vecchia spostandosi a volte verso il resto della colonia ma senza mai lasciare vuota la provetta da rimuovere.
Dopo un paio di giorni la situazione è rimasta invariata, provvedo quindi ad un trasferimento forzato facendo cadere le ultime due 'ribelli' sul cotone umido del nuovo serbatoio. Anche la covata si è spostata verso il tappo pressato ma fortunatamente, dopo un'oretta, sia le due operaie che le uova/larve sono state 'ristabilite'.
L'unico inconveniente nel quale mi sono imbattuto, è un errato rapporto tra quantità di acqua nel serbatoio e quantità di cotone utilizzato ( che probabilmente era anche pressato leggermente meno rispetto al dovuto), portando così alla comparsa di una piccola goccia nella 'camera reale', alla base della stessa.
Posizionando un sottile sostegno sotto l'ingresso della provetta faccio in modo di tenere inclinato (leggermente) il tutto, evitando pericolose perdite ma lasciando il cotone completamente umido.
La nuova sistemazione è poi completata, posizionando la colonia all'interno di una scatola costituita interamente da polistirolo.
Durante questi giorni provo a somministrare altri tipi di alimenti, come un pezzetto di prosciutto crudo, uno di salame, una parte di camola e persino una goccia di siero (di proteine). Sia la camola che il siero sembrano 'deterrenti' (al primo contatto si ritraggono e fuggono), il salame viene ignorato, mentre il prosciutto è stato apprezzato moltissimo ( saranno M. barbarus di Castelnuovo :lol: ).
Il numero delle operaie è salito a 8.



-FOTO:
Allegati
M. barbarus 14 cut.jpg
-11) La 4° operaia sta per sfarfallare mentre, una delle sue sorelle, 'lavora' un frammento di seme sotto l'addome della regina.
M. barbarus 15 cut.jpg
-12.a) La regina osserva (sopra un pezzo di prosciutto crudo) le 6 figlie all'opera.
M. barbarus 18 cut.jpg
-12.b) Una pupa (pronta a sfarfallare) viene accudita dalla regina mentre le 8 operaie le rimangono accanto. All'interno della provetta si possono notare semi (masticati e non) accumulati al centro, il pezzo di prosciutto (anch'esso posto nel 'magazzino' centrale) ed una goccia di siero posizionata su un frammento di stagnola.
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 31/05/2016, 22:49

-13) 16/05/2016

Dato il numero sempre maggiore delle operaie e la mia (non proprio ottima) manualità, decido di connettere alla provetta una 'mini-arena' tramite un pezzetto di cannuccia inserito all'interno del tappo di cotone.
Posiziono quindi un sottile strato di ghiaino (quello da acquari), qualche piccolo sasso ed un paio di 'gettoni' di plastica per facilitare la somministrazione di cibo.Infine sposto l'intera scatola in un ripiano più basso, dove la temperatura è leggermente più alta e l'osservazione della colonia risulta più semplice.

-Nota: come mi aspettavo, nell'arco di una notte, le formiche hanno chiuso l'ingresso della cannuccia accumulando i sassolini che compongono il fondo dell'arena.




-14) 17-27/05/2016

In questi giorni ho coperto parte della scatola di polistirolo con i classici 'fogli rossi' per proteggere la colonia dalla luce mentre, per quanto riguarda l'alimentazione, ho provato a somministrare due Tarme ed un Tipulide (ovviamente sempre accompagnati dai soliti semi e pezzetti di prosciutto), i quali sono stati tutti più che apprezzati.
Le operaie sono aumentate da 10 a 14 nell'arco di questa settimana abbondante.





-FOTO:
Allegati
M. barbarus 22 cut.jpg
-13) La provetta appena collegata alla 'mini-arena'.
M. barbarus 31 cut.jpg
-14) All'interno della provetta, la regina e le 14 operaie si occupano della covata.
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 02/06/2016, 15:36

-15) 28/05 - 02/06 2016

Piccolo aggiornamento per tenere sotto controllo la crescita della colonia.
In data 02/06/2016 posso contare in provetta 20 operaie, alcune pupe pigmentate e molte altre ancora bianche ( più larve e uova).
In questi giorni, soprattutto durante le ore notturne, le operaie sono diventate più intraprendenti, esplorando l'intera arena (anche in 3 alla volta) e depositando i rifiuti in un angolo della stessa.
Dopo altri esperimenti alimentari, posso confermare che le falene sono le proteine più apprezzate finora. Infine, come letto in altri argomenti, ho provato ad inserire anche un pezzetto di zucchina la quale è sparita nel giro di una notte.



-FOTO:
Allegati
M. barbarus 46 cut.jpg
-15.a) La colonia ai primi di Giugno 2016.
M. barbarus 47 cut.jpg
-15.b) Altra foto con 'illuminazione artificiale'.
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 05/06/2016, 18:32

-16) 05/06/2016

Le operaie ormai sono circa 24 (forse di più...la maggior parte è quasi sempre ammassata sulla covata :lol: ); decido quindi di inserire la provetta all'interno di un'arena 'normale' prima che la loro intraprendenza aumenti troppo, impedendomi così di togliere la mini-arena precedentemente collegata, senza troppe problematiche.
Applico (come esperimento) un nastro 'particolare' ai bordi del contenitore, in maniera da prevenire un'eccessiva 'colata' di antifuga ( è la prima volta che lo preparo e devo valutare le dosi :-D ).
Posiziono poi il solito letto di ghiaia e le cose già presenti nell'altra mini-arena (aggiungo solo un serbatoio d'acqua esterno ed un piccolo piedistallo in acrilico per verificarne il possibile utilizzo come discarica).
All'interno della provetta tutto procede normalmente.Le farfalle vengono consumate regolarmente (insieme ai semi) e poche ore fa ho notato la presenza di una larva abbastanza grossa rispetto alle solite.

-Nota: come antifuga ho utilizzato una miscela (circa 1:1) di grasso (di vaselina) ed olio per macchine da cucire.


-FOTO:
Allegati
Arena 3 cut.jpg
-16.a) La nuova arena pronta per la colonizzazione.
M. barbarus 49 cut.jpg
-16.b) Provetta inserita!
M. barbarus 59 cut.jpg
-16.c) La colonia da vicino. In primo piano si può notare la larva più grossa (non proprio a fuoco).
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda thepatriot87 » 06/06/2016, 3:20

complimenti!! anch'io sto provando con la stessa specie ma sono ancora indietro (1 operaia) :yellow:
thepatriot87
uovo
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 3 giu '16
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 06/06/2016, 7:53

thepatriot87 ha scritto:complimenti!! anch'io sto provando con la stessa specie ma sono ancora indietro (1 operaia) :yellow:


Grazie!...vedrai che daranno un sacco di soddisfazioni :-D
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 11/06/2016, 18:22

-17) 11/06/2016:

La colonia procede molto bene, contando circa 30 operaie (forse di più) ed un'abbondante covata.
Sono presenti numerose larve e pupe, molte delle quali di dimensioni considerevoli. Posso ipotizzare una possibile comparsa di operaie 'medie' o potrebbe trattarsi semplicemente di 'minor più sviluppate'?


-FOTO:
Allegati
M. barbarus 60 cut.jpg
-17.a) Il grosso della colonia si occupa della covata.
M. barbarus 65 cut.jpg
-17.b) Una pupa ed alcune larve di dimensioni considerevoli (rispetto alla media della colonia fino ad oggi).
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 12/06/2016, 15:36

Chiedo un consiglio in merito ad una scoperta che ho fatto da poco.Guardando la provetta in arena stamattina, ho notato che il serbatoio dell'acqua sembra molto più corto rispetto a quello di fine Maggio.Visualizzando le vecchie foto posso confermare la cosa. Come dovrei interpretare questo comportamento? Forse necessitano di maggior umidità che (per via del tappo troppo spesso) non riescono ad ottenere? Serviva più spazio per la covata/magazzino?
Grazie in anticipo per l'aiuto; allego una foto del 'prima-dopo'. Posso sempre preparare una provetta nuova e lasciarla in arena per un possibile trasferimento.


-FOTO:
Allegati
M. barbarus 22-66 cut.jpg
Ecco la differenza del serbatoio 'prima-dopo'.
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda Leonard » 12/06/2016, 17:48

Ciao LeoZap,

è normale che il serbatoio dell'acqua si consumi a vista d'occhio, con il caldo di questi giorni l'acqua evapora più in fretta e le formiche stesse la bevono avidamente :-D
Per far durare più a lungo la riserva, puoi limitare al minimo lo spazio a disposizione delle formiche quando allestisci la provetta, o anche aggiungere un'ulteriore provetta d'acqua in arena.

Comunque direi che non c'è da preoccuparsi, un consiglio: puoi ridurre un po' lo spessore del cotone pressato quando prepari la prossima provetta, facilita l'approvvigionamento d'acqua ;)
Camponotus lateralis - Colobopsis truncata - Formica lemani - Lasius fuliginosus - Lasius niger - Messor capitatus - Temnothorax sp. - Tetramorium sp.
Avatar utente
Leonard
uovo
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 12 giu '15
Località: Lucca
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 12/06/2016, 18:14

Leonard ha scritto:Ciao LeoZap,

è normale che il serbatoio dell'acqua si consumi a vista d'occhio, con il caldo di questi giorni l'acqua evapora più in fretta e le formiche stesse la bevono avidamente :-D
Per far durare più a lungo la riserva, puoi limitare al minimo lo spazio a disposizione delle formiche quando allestisci la provetta, o anche aggiungere un'ulteriore provetta d'acqua in arena.

Comunque direi che non c'è da preoccuparsi, un consiglio: puoi ridurre un po' lo spessore del cotone pressato quando prepari la prossima provetta, facilita l'approvvigionamento d'acqua ;)



Ciao! Si in arena c'è già una mini provetta contenente acqua. Il mio dubbio è che è diminuito direttamente il serbatoio (intendo come dimensioni), non l'acqua al suo interno. Come se le formiche stessero spingendo il tappo all'indietro. Può essere? Perché finora (nelle vecchie provette utilizzate) ho assistito all'evaporazione (come dici tu) dell'acqua, ma no avevo ancora visto una cosa del genere. In merito al tappo effettivamente mi è venuto un po' troppo spesso, però mi assicuro sempre che sia ben umido :) .
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 813
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Messor barbarus - Diario di LeoZap89

Messaggioda Leonard » 12/06/2016, 19:59

Ho capito cosa intendi, sempre di evaporazione si tratta: l'acqua evapora, e se passa anche aria attraverso il cotone o si formano comunque bolle nell'acqua, il cotone resta fermo e vedi l'acqua calare. Se invece non passa aria, l'acqua che evapora lascia un "vuoto" nel serbatoio, che risucchia il cotone indietro.
Quindi l'acqua evaporata è sempre la stessa, quello che c'è di buono è che in questo caso al crescere della colonia aumenta anche lo spazio in provetta :-)
Camponotus lateralis - Colobopsis truncata - Formica lemani - Lasius fuliginosus - Lasius niger - Messor capitatus - Temnothorax sp. - Tetramorium sp.
Avatar utente
Leonard
uovo
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 12 giu '15
Località: Lucca
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Messor

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti