Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 11/07/2017, 13:02

Salve a tutti!

Oggi ho deciso di iniziare il diario di questa bellissima specie per condividere le mie esperienze (positive e negative) in modo da ottenere preziosi consigli ed aiutare coloro che stanno per cimentarsi nell'allevamento di queste formiche :)
Come al solito dividerò gli aggiornamenti ottenuti finora in diversi messaggi in maniera da non crearne uno unico troppo pesante ;)

-1) 09-10/2016:

Nei primi giorni di Settembre 2016 trovo una regina di S. fugax in fabbrica dove lavoro (in realtà ne avevo trovate due ma la prima l'ho ceduta ad Entomodena di Aprile 2017 con già la prima operaia :) ) e provvedo ad inserirla in una provetta preparata tramite metodo Zambon. Pochi giorni dopo noto un piccolo grappolo di uova ed a metà Ottobre circa decido di trasferirla (insieme alle altre colonie che allevo) in cantina per la diapausa invernale.


-2) 01-02/2017:

A fine Gennaio primi di Febbraio riporto la regina in casa ed inizio il progressivo risveglio post-inverno.



-3) 04/2017:

All'inizio di Aprile nascono le prime due operaie seguite subito dopo dalle restanti sorelle della prima generazione. Inizio così ad alimentare la colonia con miele (rigorosamente) diluito sul tappo di cotone e moscerini vari. Non ho riscontrato per il momento grosse difficoltà nell'alimentare le formiche in provetta ( con circa 10 operaie o poco più) in quanto ancora abbastanza timide e sempre vicine al serbatoio. Ho notato invece che il cotone a contatto con l'acqua è diventato in parte giallo nel giro di pochi giorni dalla nascita delle prime operaie. Decido di monitorare la situazione e non intervenire. Un gruppetto di larve (circa 10-15) è tenuto sul cotone umido costantemente sotto la sorveglianza della regina e delle minuscole nutrici.


-FOTO:
Allegati
S. fugax 1 cut.jpg
-1.a)
S. fugax 3 cut.jpg
-1.b) La regina/covata durante la diapausa.
S. fugax 6 cut.jpg
-3.a) La prima operaia della colonia!
S. fugax 9 cut.jpg
-3.b)
S. fugax 14 cut.jpg
-3.c)
S. fugax 16 cut.jpg
-3.d)
S. fugax 17 cut.jpg
-3.e)
S. fugax 19 cut.jpg
-3.f)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 11/07/2017, 15:15

-4) 05/2017:

La colonia sta crescendo in fretta e sembra godere di ottima salute.
Da qualche giorno ho iniziato a somministrare pezzi di camola in quanto le operaie ormai sono diverse decine (anche se la maggior parte si nasconde nel cotone del serbatoio o scavano al di sotto dello stesso). Ora inizio a riscontrare diversi problemi quando cerco di alimentarle in quanto alcune operaie tendono ad aggredire 'l'intruso' o comunque riescono ad uscire (a volte ho avuto delle perdite).Il cotone è sempre più giallo mentre l'acqua del serbatoio sta diminuendo lentamente (ormai però inizia ad essere verso la fine).



-5) 06/2017:

Date le difficoltà nell'alimentare la colonia ed il serbatoio in esaurimento ho deciso di utilizzare come mini-arena uno di quei contenitori per i rullini delle macchine fotografiche collegato a sua volta ad una nuova provetta (ora aggiungo il miele diluito su palline di cotone direttamente in arena).
Preciso che questa sistemazione è temporanea in quanto ho intenzione di utilizzare al più presto il mini-formicaio in gesso con piccola arena annessa (prima che la colonia sia troppo grande per utilizzarlo).


-FOTO:
Allegati
S. fugax 23 cut.jpg
-4.a)
S. fugax 27 cut.jpg
-4.b)
S. fugax 29 cut.jpg
-5.a)
S. fugax 30 cut.jpg
-5.b)
S. fugax 33 cut.jpg
-5.c)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda endervale » 11/07/2017, 18:42

wow... ma quante cavolo di larve sono :shock: :shock:, ora sarà una colonia enorme, vogliamo le foto!
in allevamento:
3 Messor minor
Camponotus lateralis
2 Formica cinerea
2 Solenopsis fugax
Lasius flavus
Spoiler: mostra
Immagine PER ISAAC!
Avatar utente
endervale
media
 
Messaggi: 972
Iscritto il: 16 set '16
Località: Roma, quartiere Prati
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 12/07/2017, 8:39

endervale ha scritto:wow... ma quante cavolo di larve sono :shock: :shock:, ora sarà una colonia enorme, vogliamo le foto!


:lol: ecco gli aggiornamenti...come anticipavo però, le foto non rendono giustizia alle operaie (che sono numerose ma non si vedono benissimo).

p.s. mi scuso per le foto poco nitide ma ho avuto diverse difficoltà nel farle :-?

-6) 01-10/07/2017:

La colonia cresce a ritmi impressionanti con una covata sempre più numerosa. Le camole vengono assaltate sempre da diverse operaie mentre altre esploratrici hanno raggiunto la provetta nuova.
-Nota: dopo due/tre giorni dalla scoperta del nuovo serbatoio ho già notato una macchia giallastra. Quindi questo fenomeno (come avevo ipotizzato) non è niente di rilevante.
Dopo qualche giorno ho deciso (per questione di spazi ed altri problemi) di preparare il mini-formicaio in gesso (umidificato leggermente prima dell'operazione) e collegare la provetta contenente la colonia.
Durante il procedimento ho accidentalmente perso una minima parte delle operaie e della covata (niente di importante) ma alla fine il tutto è terminato con successo.
Sono tre i principali problemi che ho riscontrato:

-1) La tipologia del gesso utilizzato.
-2) Troppa condensa nonostante abbia utilizzato una quantità d'acqua irrisoria per l'umidificazione.
-3) La presenza dei fori alla base della provetta per umidificare e dare più aria alla base.


Questo gesso infatti è particolarmente facile da lavorare e con la condensa formatasi dopo l'aggiunta d'acqua alla base è stato ancora più semplice da forare e sporcare. Dopo pochi giorni le operaie in esplorazione hanno subito creato diverse gallerie nel nuovo nido e hanno 'oscurato' gran parte delle stanze tramite il gesso bagnato che è stato asportato.
Infine hanno raggiunto la parte vuota della provetta (alla base di tutto) riuscendo così a passare attraverso i fori che avevo applicato. Dopo aver recuperato le poche evase, ho subito rimediato temporaneamente ostruendo i vari buchi tramite nastro trasparente (probabilmente applicherò colla a caldo quando avrò più tempo).
Col passare del tempo la condensa è ovviamente diminuita rendendo più visibile l'interno del nido. Noto con piacere che sempre più operaie sono nel mini-formicaio e che anche diverse larve sono state trasferite :)


-FOTO:
Allegati
S. fugax 35 cut.jpg
-6.a)
S. fugax 40 cut.jpg
-6.b)
S. fugax 42 cut.jpg
-6.c) Il gastro della regina è costantemente dilatato!
S. fugax 44 cut.jpg
-6.d)
S. fugax 45 cut.jpg
-6.e)
S. fugax 46 cut.jpg
-6.f)
S. fugax 48 cut.jpg
-6.g)
S. fugax 49 cut.jpg
-6.h)
S. fugax 56 cut.jpg
-6.i)
S. fugax 59 cut.jpg
-6.j)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 12/07/2017, 8:41

-FOTO:
Allegati
S. fugax 60 cut.jpg
-6.k)
S. fugax 61 cut.jpg
-6.l)
S. fugax 63 cut.jpg
-6.m)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda endervale » 12/07/2017, 10:56

quel gesso sembra terra! aspetto aggiornamenti con la mia solita impazienza :clap:
in allevamento:
3 Messor minor
Camponotus lateralis
2 Formica cinerea
2 Solenopsis fugax
Lasius flavus
Spoiler: mostra
Immagine PER ISAAC!
Avatar utente
endervale
media
 
Messaggi: 972
Iscritto il: 16 set '16
Località: Roma, quartiere Prati
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 14/07/2017, 8:05

Rapido aggiornamento :)

-7) 13/07/2017:

Il mini-nido dev'essere piaciuto molto in quanto, nel giro di pochi giorni, tre stanze sono state occupate da larve.
Ho notato molte più operaie del solito (che erano solitamente nascoste) soprattutto in provetta. Un gruppetto numeroso circondava costantemente la regina (alcune erano anche sopra di essa) e dopo un pò ho visto alcune operaie tirare le zampe della madre, cosa che dovrebbe (almeno spero) rappresentare un imminente trasferimento definitivo ;)

p.s. la cosa positiva di questo gesso è che in futuro potranno ampliare la loro dimora a piacimento (il problema è che, seppur sottile , il blocco potrà essere scavato anche verso l'interno).



-FOTO:
Allegati
S. fugax 64 cut.jpg
-7.a)
S. fugax 67 cut.jpg
-7.b)
S. fugax 65 cut.jpg
-7.c)
S. fugax 66 cut.jpg
-7.d)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 17/07/2017, 22:56

-8) 15/07/2017:

Regina trasferita (insieme al resto della colonia ancora con lei) :)

(ho sostituito la vecchia provetta/dimora con un nuovo serbatoio d'acqua)


-FOTO:
Allegati
S. fugax 69 cut.jpg
-8.a)
S. fugax 68 cut.jpg
-8.b)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda ParroccheTTo » 17/07/2017, 23:57

Mi piace molto la tipologia di nido anche se la creatività sembra aver penalizzato la praticità. Ma per quanto mi riguarda, meglio così: è sempre curioso osservare il comportamento di una colonia quando si dà la possibilità di ampliare o modellare le stanze del formicaio.
La cosa peggiore che può capitare è che oscurino totalmente la covata ma arrivato a questo punto direi che c'è troppa roba da nascondere.

:clap:
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1207
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 18/07/2017, 9:11

ParroccheTTo ha scritto:Mi piace molto la tipologia di nido anche se la creatività sembra aver penalizzato la praticità. Ma per quanto mi riguarda, meglio così: è sempre curioso osservare il comportamento di una colonia quando si dà la possibilità di ampliare o modellare le stanze del formicaio.



Ciao e grazie! Effettivamente considerando che sono all'interno di un 'contenitore' chiuso possono scavare quanto vogliono :lol: (così posso osservare come dici tu il loro operato :) ).
Sporcano il vetro solo se umidifico troppo (causa condensa) ma se mi regolo bene riesco a mantenere le camere abbastanza pulite (come in foto).

La covata è decisamente troppa per poter essere nascosta...la mia paura è la regina. Se per caso scavano una bella stanza verso l'interno potrebbe nascondersi tranquillamente...speriamo bene :)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda Ghedo36 » 25/07/2017, 22:11

Bellissima idea! :clap:

Maaa... scavano cosi facilmente il gesso? :-?

No perchè sto costruendo un mini formicaio in gesso anche io e se si nascondono non le tirerò mai più fuori :cry:
Avatar utente
Ghedo36
uovo
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 12 ott '16
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda ParroccheTTo » 26/07/2017, 0:11

Cerca di non fare la colata troppo liquida e limitati ad una dose più bassa. Successivamente, non idratare troppo il gesso o appunto rischi che trovino punti morbidi... Semplicemente riempi il serbatoio e lascia che l'evaporazione (e la condensa) forniscano l'umidità necessaria.
Il gasbeton sembra essere un alternativa più efficace, ma purtroppo essendo molto poroso una specie così piccola si potrebbe nascondere nell'irregolarità della superficie.
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1207
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 26/07/2017, 7:47

Ciao e grazie! Oltre ai consigli di ParroccheTTo preciso che è anche la tipologia del gesso utilizzato che può fare una notevole differenza. I vecchi nidi che avevo fatto erano dieci volte più resistenti nonostante la colata fosse preparata nella stessa maniera (con una maggiore difficoltà nella lavorazione però) mentre l'ultima scatola che ho comprato era appunto di una tipologia diversa portando a formicai più morbidi :) (la prossima volta tornerò alla marca originale :lol: ).
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda LeoZap89 » 28/09/2017, 9:06

-9) 28/09/2017:

Rapido aggiornamento :)

La colonia procede bene con covata sempre più abbondante ed operaie intraprendenti.
Nell'ultimo periodo c'è stata una piccola fuga dovuta ad un foro che si è creato dopo lo spostamento accidentale di uno dei tubi di collegamento. Qualche goccia di colla a caldo ed il problema è stato risolto!
La maggior parte della colonia (regina compresa) ha deciso di trasferirsi nel serbatoio del nido (che ovviamente non sono mai riuscito ad utilizzare :wacko: ). Esteticamente non è molto bello ma se stanno bene loro tanto meglio :)


-FOTO:
Allegati
S. fugax 70 cut.jpg
-9.a)
S. fugax 71 cut.jpg
-9.b)
S. fugax 72 cut.jpg
-9.c)
S. fugax 73 cut.jpg
-9.d)
S. fugax 74 cut.jpg
-9.e)
S. fugax 75 cut.jpg
-9.f)
S. fugax 76 cut.jpg
-9.g)
- 1x Colonia Messor barbarus : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=13&t=10913
- 1x Colonia Crematogaster scutellaris : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=10&t=11256
- 1x Colonia Solenopsis fugax : in Allevamento - Diario: viewtopic.php?f=28&t=13168
Avatar utente
LeoZap89
media
 
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 ott '15
Località: San Vito di Spilamberto (MO)
  • Non connesso

Re: Solenopsis fugax - Diario di LeoZap89

Messaggioda Guglielmo » 28/09/2017, 10:36

Ciao Leo!
benvenuto nell'incubo degli allevatori di Solenopsis fugax... preparati a fughe continue, punture sulle mani e razzie di altri formicai... Bisogna essere un pò sadici per allevare questa specie, :-? e vedo che tu ti sei avviato sulla mia stessa strada.
Allora dopo 3 anni ti dò qualche consiglio su fatti che ho subìto a mie spese... :-( il gesso deve essere un pò umido, perché se no non vi portano le larve, e quando è umido lo scavano che è un piacere. In realtà scavano anche il gesso secco, così come la colla a caldo e persino il silicone. Insomma o fai il nido in solo acrilico o preparati a fughe di massa. L'unico materiale che non scavano è lo stucco per murature, così è fatto il mio nido che dopo un anno e mezzo tiene ancora. Certo, le fughe continuano, però scappano dai tubi di collegamento e dal vetro, e quindi sono solo operaie che razzìano, la regina resta dentro.
Un altro consiglio è non mettere mai il nido delle Solenopsisvicino a un nido di Lasius o di Formica, o te li vedrai depredati dalle uove in men che non si dica. Non importa quanto cibo dai, la razzia è nel loro DNA, e una volta che trovano la via di fuga non le fermi più. Infine, fai molta attenzione quando le maneggi. Se ti pungono in massa il dolore è intenso e va via dopo un'ora circa, ma in quell'ora invocherai tutti i santi del paradiso... :twisted:
Non so se sono io ad avere una reazione allegrica, ma le mani si gonfiano e fanno un male cane....
Allego un breve e brutto video della mia colonia così ti prepari al tuo destino... :-D


Spoiler: mostra
Colonie:
Aphaenogaster campana
Aphaenogaster iberica
Camponotus aethiops
Camponotus lateralis
Camponotus marginatus
Camponotus ligniperda
Camponotus nylanderi
Camponotus vagus
Cataglyphis sp.
Colobopsis truncata
Formica cunicularia
Formica fusca
Formica sanguinea
Messor capitatus
Messor minor
Solenopsis fugax
Temnothorax sp.
Tetramorium sp.
Tetramorium meridionale
+ qualche esotica al museo
Avatar utente
Guglielmo
moderatore
 
Messaggi: 396
Iscritto il: 15 ott '14
Località: Napoli
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Solenopsis

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti