Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 04/06/2017, 21:59

endervale ha scritto:mi domando... se rilasciassi un formicaio di 3000/10000 membri di Tapinoma sp in una zona controllata dalle argentine, riuscirebbero a "liberare" il territorio?


Me lo sono chiesto anche io quando ho saputo che la Tapinoma sp riesce a contrastarle, però veramente dovrebbe trattarsi di numeri altissimi, altrimenti mi sa che soccombono in un niente...
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda endervale » 04/06/2017, 22:29

eggia, vivo accanto a castel sant'angelo, che contiene la più grande colonia di Tapinoma che ho mai visto, un giorno mi prendo 100 regine e migliaia di operaie dalle 'ipergemmazioni' che fanno di estate (quest'anno non hanno ancora iniziato D=!), le allevo finchè non raggiungono numeri enormi e le rilascio in un quartiere infestato da L.humile, sarà divertente vedere il massacro! =P
in allevamento:
3 Messor minor
Camponotus lateralis
2 Formica cinerea
2 Solenopsis fugax
Lasius flavus
Spoiler: mostra
Immagine PER ISAAC!
Avatar utente
endervale
media
 
Messaggi: 972
Iscritto il: 16 set '16
Località: Roma, quartiere Prati
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda Atramandes » 05/06/2017, 7:46

endervale ha scritto:mi domando... se rilasciassi un formicaio di 3000/10000 membri di Tapinoma sp in una zona controllata dalle argentine, riuscirebbero a "liberare" il territorio?


Ciao,

le Tapinoma nigerrimum battono sulla carta le argentine, ma vale la legge dei grandi numeri... una colonia di 3000/10000 non puo' nulla contro una supercolonia di L. humile con milioni di formiche.

In un territorio dove invece le argentine sono appena arrivate o non sono cosi' popolose invece il discorso potrebbe cambiare, ma dovresti fare una prova :)
In allevamento
Lasius niger
Lasius lasioides
Lasius paralienus
Lasius emarginatus
Lasius flavus
Lasius (Chthonolasius) umbratus
Camponotus vagus
Camponotus cruentatus
Camponotus lateralis
Camponotus piceus
Crematogaster scutellaris
Pheidole pallidula
Solenopsis fugax
Messor capitatus
Tetramorium caespitum
Tapinoma nigerrimum
Avatar utente
Atramandes
pupa
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda asiletto » 05/06/2017, 11:20

endervale ha scritto:perfavore, attento alla sezione !
esiste la sezione viewforum.php?f=26 Formiche Europee ‹ Altri generi metti li il diario oppure mettilo in Formiche nel Mondo ‹ Parliamo di Esotiche, possibile che sbagli ogni volta a mettere la sezione? :|


endervale ha scritto:eggia, vivo accanto a castel sant'angelo, che contiene la più grande colonia di Tapinoma che ho mai visto, un giorno mi prendo 100 regine e migliaia di operaie dalle 'ipergemmazioni' che fanno di estate (quest'anno non hanno ancora iniziato D=!), le allevo finchè non raggiungono numeri enormi e le rilascio in un quartiere infestato da L.humile, sarà divertente vedere il massacro! =P



Endervale,
ti ho già detto due volte di smetterla di infastidire gli utenti. Anche il rilascio di colonie in natura è una cosa che condanniamo, come mai non lo hai ancora capito?
Vediamo che dicono anche gli altri

siletto.it
Avatar utente
asiletto
 
Messaggi: 1260
Iscritto il: 16 gen '13
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda NumeroZero » 05/06/2017, 11:48

Grazie JoeC, hai scritto con molta cura e trovo che il tuo diario sia molto utile..non conoscevo questa formica (e spero di non conoscerla se non platonicamente!)ma é sicuramente interessante!
Avatar utente
NumeroZero
minor
 
Messaggi: 727
Iscritto il: 20 mar '17
Località: Capoterra - Cagliari
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 05/06/2017, 20:06

NumeroZero ha scritto:Grazie JoeC, hai scritto con molta cura e trovo che il tuo diario sia molto utile..non conoscevo questa formica (e spero di non conoscerla se non platonicamente!)ma é sicuramente interessante!


Grazie NumeroZero, sicuramente è una formica da conoscere proprio per evitarla :lol:
Sto preparando qualche altra sezione per aggiornare gli utenti fino al punto in cui sono ora per poi partire col diario vero e proprio :)

PS ne ho parlato solo male però ho scoperto tra le varie proposte di pasto che hanno una cosa moooolto positiva, adorano le zanzare :clap:
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda Atramandes » 06/06/2017, 9:30

Mi aggrego ai complimenti, anche io sono molto interessato al diario, penso sia molto utile studiare e comprendere a fondo le abitudini e le caratteristiche di questa formica infestante.

E poi come dice il detto ''tieniti stretti gli amici e ancora piu' stretti i nemici'' :D
In allevamento
Lasius niger
Lasius lasioides
Lasius paralienus
Lasius emarginatus
Lasius flavus
Lasius (Chthonolasius) umbratus
Camponotus vagus
Camponotus cruentatus
Camponotus lateralis
Camponotus piceus
Crematogaster scutellaris
Pheidole pallidula
Solenopsis fugax
Messor capitatus
Tetramorium caespitum
Tapinoma nigerrimum
Avatar utente
Atramandes
pupa
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 18/06/2017, 19:41

IMG_2843.jpg
una regina con un manipolo di operaie che si prendono cura della prole
Piccolo aggiornamento:

Un paio di giorni fa ho scovato in un sottovaso una piccola divisione formata da una regina, una trentina di operaie e una quantità indefinita di pupe (forse più di 50).
Ho svuotato tutto il plotone in un contenitore, la maggior parte delle operaie è scappata nel fuggi fuggi, ma prima di chiuderlo mi sono sincerato della presenza della regina e delle pupe, in più una quindicina di operaie era rimasta all'interno.
Sapendo che ci sarei mancato per un paio di giorni ho travasato il tutto nel formicaio (in maniera anche abbastanza violenta :P) allertate anche le inquiline per il trambusto hanno istintivamente cominciato a raccogliere le pupe e hanno scortato la neo-regina nelle stanze dove alloggiavano le altre due con la covata (la solidarietà che hanno tra di loro gli individui di questa specie è sorprendente, e soprattutto è quello che ci fotterà, scusate il francesismo :lol: )
Come ho anticipato sarei mancato per due giorni, quindi ho messo il formicaio in armadio, con la porta socchiusa, giusto per far intendere appena il fotoperiodo, e sono uscito.

La situazione che ho trovato oggi è in sostanza quello che mi aspettavo, la colonia ha adottato tranquillamente le nuove inquiline e la prole (d'altronde sono sorelle) e anzi pare che abbia giovato al metabolismo della colonia, che è molto più attiva di prima, e ho notato che alcune pupe cominciano a sviluppare la pigmentazione, quindi a breve ci saranno delle nuove inquiline, le prime nate nel formicaio, vi aggiornerò ;)
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda norbyman97 » 18/06/2017, 20:40

Toste queste argentine :-D
Una domanda...hai intenzione in futuro poi di liberarle in natura,in una condizione di semi-cattivitá o non?
norbyman97
larva
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 7 giu '17
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 18/06/2017, 20:45

Assolutamente no :lol:
Non so se hai letto tutto il diario o solo questo post, ma se lo fai capirai il perchè, anzi io sto cercando di eliminare la colonia nativa che è fuori al balcone (con scarsi risultati).
Come potrai leggere nella premessa è una specie da trattare con i guanti e soprattutto da arginare il più possibile nella sua espansione...
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda norbyman97 » 18/06/2017, 22:20

Ah ho capito.
Ma mi interessa questo, che problemi potrebbe creare?
Sono specie che si inseriscono nelle case?
norbyman97
larva
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 7 giu '17
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda norbyman97 » 18/06/2017, 22:33

Mi sto appassionando a queste formiche perciò volevo sapere magari se si infiltrano nelle case o se ne stanno lontani
norbyman97
larva
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 7 giu '17
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 18/06/2017, 22:50

Sono sicuramente terricole ma non disdegnano le crepe nei muri, anzi la colonia che vive da me credo sia li che passa l'inverno, quindi è facile trovarle in casa e soprattutto nei bagni, perchè a quanto ho capito non disdegnano l'umidità (sono sempre sud Americane :lol: )
Infatti quello che ho notato è che gli avanposti e le gemmazioni si trovano spesso nei sottovasi poco dopo che l'aqcqua ristagnante si è assorbita e resta l'umidità da loro gradita.
Un fenomeno che si replica anche in quelle che ho in cattività. infatti quando rimbocco l'acqua alla base del formicaio (che è verticale) loro si spostano nelle stanze medie, dove arriva l'umidità, e man mano che scende il livello si rispostano nelle stanze più basse, insomma spostano tutta la covata, regina ecc. cercando il tasso di umidità che più le aggrada.

PS i problemi che può creare sono praticamente infiniti, trattandosi di una specie altamente infestante, vanno dall'infestazione delle case (a cui hai accennato) alla possibile distruzione di interi ecosistemi, infatti dove trovi questa specie è improbabile che ci siano altre formiche (a prescindere dalla stazza, loro giocano sul numero) pare che l'unica specie autoctona a tenergli testa sia la Tapinoma di cui si è parlato sempre in questo diario :)
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 22/06/2017, 15:38

Aggiornamento 21/06

Ciao a tutti, dopo l'ultimo aggiornamento flash la cosa ha preso una piega interessante, vi illustrerò le mie deduzioni riguardo al comportamento assunto dalla colonia, probabilmente sono errate (o forse no) mi aiuterete voi a capirlo, però penso che sia un passaggio utile per capire questa specie :-D

Come avete potuto leggere nel post precedente, qualche giorno fa ho fornito la colonia di una terza regina, 50 pupe e una quindicina di operaie.
Ora a distanza di 5/6 giorni la situazione è la seguente, innanzitutto c'è da annotare che la covata è aumentata esponenzialmente (non so se sia da attribuire solo alla presenza di una terza regina o anche all'aumento della temperatura che in questi giorni è stato sostanziale).
Inoltre le pupe stanno "sfarfallando" a ritmi impressionanti, il numero di operaie di colore grigio è notevole.
Ma la novità che mi ha colpito di più è che le inquiline hanno preso possesso di un'altra stanza sulla faccia opposta del formicaio, in questa ci si è trasferita una regina e parte delle pupe (dal colore direi le più "mature") ed è proprio qui che completano la loro metamorfosi (Nota: la stanza secondaria è più asciutta e più alta rispetto a quella principale).
C'è da dire che le stanze non sono collegate da vie interne (o meglio lo sono, ma queste sono ancora ostruite) quindi hanno due ingressi separati e per accedervi bisogna attraversare l'arena, ed è proprio questo il nodo della questione, la colonia sembra si sia organizzata in questo modo (per semplificare la comprensione di questa dinamica seguiranno delle immagini), Innanzitutto in ogni stanza c'è una sola regina e queste sono aiutate nella gestione della covata e delle pupe per lo più da operaie neonate, mentre le operaie mature sono collocate tutte sulla rotta che lega gli ingressi delle due camere, su questa rotta fanno la spola le operaie che spostano di tanto in tanto le pupe man mano che sviluppano la pigmentazione e soprattutto la terza regina, che scortata si affaccia in entrambi gli ingressi per poi stazionare spesso in arena.

Spoiler: mostra
IMG_2908.jpg
Le quattro facce del formicaio in cui ho segnalato le stanze occupate e la "rotta" di congiunzione


Questo mi fa sperare che questa esperienza non si accoderà agli insuccessi che negli anni passati ho avuto con questa specie, e soprattutto credo si stiano cominciando a delineare le dinamiche di espansione che mettono in atto e che le rendono tanto temute.
La colonia sembra aver preso consapevolezza del formicaio e dell'arena e più fiduciosa comincia a sfruttarli come meglio crede :)

Spoiler: mostra
IMG_2906.jpg
Operaie che pattugliano la rotta


Spoiler: mostra
IMG_2904.jpg
Regina in arena


Spoiler: mostra
IMG_2901.jpg
Covata principale


Spoiler: mostra
IMG_2895.jpg
Pupe nella stanza secondaria


PS Visto il successo dell'integrazione stasera ho scovato un altro nascondiglio e ho integrato tre nuove regine (quindi sei in totale) più un altro numero non determinato di operaie e pupe.

PPS mi scuso per la scarsa qualità delle immagini, ma il forum da problemi a caricare foto, si è abbassato ulteriormente il limite dei 2 Mb
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Diario Linepithema humile (l'invasore Argentino)

Messaggioda JoeC » 27/06/2017, 19:14

Ciao a tutti, l'aumento demografico nell'ultima settimana è stato veramente esorbitante, le pupe si sono sviluppate tutte e ora la popolazione penso si aggiri sulle 150/200 unità (ho ordinato un contatore a click su amazon, quando arriva provo a contarle :lol: ).
Per questo ho deciso di aggiungere un'arena ausiliaria un po più funzionale, ho creato un fondo in gesso pendente nel quale ho incassato vari arredi e una mensola di plexiglas che funge da terrazzo su cui somministrerò cibo e acqua, dovrebbe essere più facile da tenere pulita (sporcano un casino)...
IMG_2976.jpg
IMG_2977.jpg


Purtroppo la brutta notizia è che delle sei regine una è stecchita, ho il dubbio che sia l'ultima recuperata che stava praticamente annegando, anche se in realtà sono passati un po' di giorni :-?
In ogni caso forse sarà interessante osservare la colonia come risponde (anche se probabilmente dopo il trambusto di questi giorni e i continui cambiamenti la perdita passerà quasi inosservata).
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni Generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 18 ospiti