Pellicola rossa

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Giacca » 05/06/2011, 10:37

è indubbio che comunque nelle città ci siano molti più disturbi e che non tutti possono essere considerati come rumore bianco..In tutte le case si passa l'aspirapolvere ma non lo si fa mai con regolarità o in maniera continuata. Eppure le formiche colonizzano le nostre case. Magari dipende tutto dalla sensibilità della specie o della regina fondatrice.

Ad esempio è da qualche mese che da me stanno rifacendo la facciata, 6 giorni su 7 i muratori stanno dall'altro lato della parete a martellare e trapanare, insopportabile! Io non riesco davvero a stare in casa, se voglio studiare sono obbligato ad andare in biblioteca.
Ho provato a difendere le mie formiche ma non so se è servito a qualcosa, spero che ormai ci abbiano fatto l'abitudine. Non hanno deposto un gran che in questi ultimi mesi.

Allo stesso tempo però una regina selvatica ha colonizzato la nostra cucina e spesso trovo operaie qui e là per la casa. Ebbene, come è che questa formica, nelle stesse condizioni, è riuscita ad avere successo?
Non è che ci stiamo preoccupando troppo? Secondo me non sono poi così sensibili, se lo fossero non avrebbero colonizzato tutta la Terra...Magari sono semplicemente più attente e agguerrite durante la fondazione perchè più indifese, ma davvero questo influisce sull'evoluzione della colonia?
Giacca
uovo
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 29 apr '11
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda tortadimucca » 05/06/2011, 11:25

secondo me c'è anche la componente "personale" diversa.
non sono cloni,hanno anche loro una "personalità"e alcune regine sono più o meno disposte a fondare anche in situazione estreme!
Avatar utente
tortadimucca
pupa
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 28 apr '11
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Luca.B » 05/06/2011, 11:50

tortadimucca ha scritto:secondo me c'è anche la componente "personale" diversa.
non sono cloni,hanno anche loro una "personalità"e alcune regine sono più o meno disposte a fondare anche in situazione estreme!


Confermo. Ooltre a differenze tra varie specie...c'è anche differenza tra regine di una stessa specie. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Picci » 08/09/2011, 21:04

Luca.B ha scritto:Concordo pienamente con sergio...

A prescindere dall'effetto della schermatura rossa (è comunque bene usarla in fase di fondazione), a mio avviso comunque si accorgono della maggiore o minore luminosità.

Per non parlare delle vibrazioni (come giustamente detto da sergio).

Di che specie è la tua regina? Alcune specie sono più sensibili di altre riguardo allo stress.


:domanda: :domanda: ma scusate voi parlate di vibrazioni ma in natura è pieno di vibrazioni, sotto terra ci possono essere insetti che scavano o persone che camminano sul suolo ho tubazioni nel terreno anche queste sono vibrazioni il problema ci dovrebbe essere anche in natura...
Picci
uovo
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 10 ago '11
Località: Brescia
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda GianniBert » 08/09/2011, 21:18

Le vibrazioni dentro una provetta instabile sono ben diverse da quelle che penetrano attraverso una massa di terreno solido, in una situazione di assorbimento e propagazione sorda.

Inoltre non sappiamo cosa succede sotto terra quando calpestiamo un pavimento, magari si agitano comunque. In ogni caso sotto terra o dentro un albero è sicuramente diverso.
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3948
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Priscus » 08/09/2011, 22:41

Io sotto i formicai applico i tappini in velcro per le sedie, a volte 2 (uno sopra l'altro), il problema delle vibrazioni è calato notevolmente.
Colonie in allevamento:
Messor capitatus 2000 operaie con 1 Regina
Avatar utente
Priscus
major
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 28 mag '11
Località: Estrema provincia di (BO)
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Luca.B » 09/09/2011, 0:34

uso anche io da tempo la stessa tattica...e funziona alla grande. :wow:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda umberto » 31/10/2011, 10:27

...io le mie L. emarginatus sono in sala dove c'è sempre luce,mentre x osservare la regina è le opraie al lavoro uso un led è non sono affatto stressate...la regina continua ha deoporre :clap:
In cerca di una colonietta o solo regina Lasius sp.
Avatar utente
umberto
media
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 4 ott '11
Località: Bergamo
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda ParroccheTTo » 13/04/2012, 13:44

Una colonia è molto più stressata in fatto di vibrazioni che in fatto di luce: le mie due colonie di Pheidole pallidula e Crematogaster scutellaris si sono abituate ad essa quasi subito. Tuttora hanno puntata a non più di 30cm uno spot da 40W (di luce "gialla", normale) e non le turba minimamente.
Comunque le regine in fondazione, come dici tu, stanno bene al buio ;)
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1209
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Giulio » 10/07/2012, 15:52

Entrambe le mie due regine (L. niger e M. barbarus) sono state abituate fin da subito, in fase di fondazione, alla luce artificiale. Dopo la prima settimana, non si agitavano più neanche all'avvicinarsi di una lampada a pochi centimetri di distanza.
Secondo me, è una questione di abitudine. Se senti un botto ogni ora, il primo giorno ti spaventi, il secondo sei curioso, dopo un mese ci fai l'abitudine. Credo che il principio sia lo stesso. Se la regina capisce che la luce non crea "danni" alla sua fondazione/colonia, imparerà a conviverci.
Anche se molto approssimativo, si potrebbe fare il confronto con la fase d'apprendimento degli esseri umani: l'adattamento. Se la regina si agita a contatto con la luce, ma poi non succede nulla di grave, pian piano capirà che agitarsi è controproducente e si adatterà alla situazione, rimanendo neutrale.
.
Avatar utente
Giulio
uovo
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 23 apr '11
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda manuel » 10/07/2012, 16:04

Anche la mia regina di Lasius niger si é abituata alla luce in fondazione, confermo quello detto da Giulio ;)
LE MIE COLONIE
Spoiler: mostra
In Allevamento
Camponotus piceus : (regina)+ 17 operaie
Messor structor :(3 regine )+ 500 operaie
Tapinoma.sp :( 6 regine )+ 1000 operaie
Tetramorium.sp : (regina) + 100 operaie
Lasius emarginatus: ( 2 regine )
Avatar utente
manuel
major
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: 19 ago '11
Località: Romagna
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Simo_Roma » 06/09/2015, 11:58

:unsure: scusate ma abituarle alla luce già in fase di fondazione successivamente non rende difficile il trasferimento in un formicaio?

Io ho una specie di messor Barbarus e di pheidole pallidula.
Le messor sono in fiala con la pellicola rossa poste in arena, le ho disturbate il meno possibile con la luce!
Quelle rare volte che ho scostato la pellicola rossa e illuminate si sono ovviamente agitate e la regina voleva uscire dalla fiala! Ho un formicaio pronto per loro in lastre di vetro e terra e spero di trasferire prima di questo inverno ponendole sotto la luce e collegando l'arena alla fattoria coperta da 2 fogli di cartone!

Le pallidula le ho trasferite nel formicaio in plexiglass , le ho forzate svuotando la fiala in arena! In fondazione erano in una scatola poi successivamente le ho poste in arena senza pellicola in un luogo poco illuminato e quando le mettevo sotto la luce per trasferire non si muovevano per niente e sono stato costretto a svuotare la fiala in arena!

È vero che le pheidole pallidula sono meno stressabili a dispetto delle messor Barbarus ma comunque abituarle alla luce non renderà più difficile trasferirle?
Messor barbarus in colonizzazione: 1 regina con circa 60 operaie+pupe+Larve+Uova

Pheidole pallidula in colonizzazione 1 regina circa 45 operaie 5 soldati+molte pupe+10larve+covata invisibile

Aggiornato al 23/09/2015
Buona colonizzazione a tutti
Avatar utente
Simo_Roma
larva
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 4 ott '14
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda quercia » 06/09/2015, 22:51

La luce non crea nessun problema alle formiche, a condizione di non esporle ad essa direttamente e di mantenere il ciclo giorno-notte,

Sono esseri flessibili, se tu li abitui "cosi", loro reagiscono "cosi";

Più stressabile o meno stressabile non esiste, dipende dalle proprie capacità;

Pheidole pallidula si scrive con la P maiuscola e possibilmente in corsivo.
Con loro hai solo sbagliato procedura, avresti dovuto appoggiare la provetta aperta in arena e far fare il trasferimento a loro. Forzandole hai solo creato panico e confusione la luce c'entra poco secondo me e quando si fanno queste operazioni bisogna lasciarle calme, non stressarle spostarle ecc ecc
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda Simo_Roma » 06/09/2015, 23:30

Grazie quercia. Scusami per il nome della specie errato ma il t9 del telefono me l'ha messa così!

Invece per le Messor Barbarus come mi devo comportare? io voglio aspettare un numero buono di operaie per poi esporre l'arena alla luce(non del sole) collegando un tubo che raggiunga il formicaio in lastre di vetro, terra e argilla espansa alla base!

Poi mi conviene mettere la pellicola rossa o lascio il cartone a coprire le lastre di vetro della fattoria?
Il cartone è rimovibile ed ho notato che aiuta a mantenere l'umidità della terra!

Le Pheidole pallidula già le avevo situate in arena ma non volevano lasciare la fiala! non si può piazzare bene la fiala vicino 'entrata della fattoria perché la lunghezza della fiala non lo permette, quindi l'entrata non era proprio vicino comunque grazie per la correzione!
Ora stanno bene e si sono ambientate quasi subito! Sto coprendo la fattoria con 2 fogli di carta mentre l'arena è libera! L'unica paura è l'umidità del nido ho messo due spugnette in zone strategiche con del cotone le quali le umidifico una volta al giorno(si sono situate propio in una camera dove c'è una delle 2 spugnette con cotone!

Ho letto che il plexiglass è difficile da umidificare ed il formicaio è 100% di quel materiale mentre in un altro topic ho letto che una volta raggiunto un buon numero di formiche l'umidità si mantiene grazie al micro clima che creano!

A chi devo dare retta per l'umidificazione del plexiglass?
Messor barbarus in colonizzazione: 1 regina con circa 60 operaie+pupe+Larve+Uova

Pheidole pallidula in colonizzazione 1 regina circa 45 operaie 5 soldati+molte pupe+10larve+covata invisibile

Aggiornato al 23/09/2015
Buona colonizzazione a tutti
Avatar utente
Simo_Roma
larva
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 4 ott '14
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Pellicola rossa

Messaggioda quercia » 06/09/2015, 23:57

Fatti un diario, anche due ;)
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Costruire un Formicaio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti