Cambio provetta

Frequently Asked Questions: un vademecum contenente
tutte le risposte alle domande più comuni sulla vita delle formiche.

Cambio provetta

Messaggioda yurj » 16/11/2016, 10:50

Accade spesso che un regina o una piccola colonia risiedano in una provetta nella quale termina l'acqua. Se il cotone è pressato a dovere retrocede verso il fondo della provetta senza formare bolle, altrimenti si forma una sacca di aria e conviene inclinare leggermente la provetta in modo che l'acqua rimanente continui a bagnare il cotone.

Prima o poi arriva comunque il momento di cambiare la provetta ed i metodi sono diversi:
1 - si unisce la provetta con nastro adesivo con una nuova preparata a dovere con un bel serbatoio (non fatelo troppo piccolo in modo da non dover cambiare la provetta troppo spesso, inoltre considerare che in estate le elevate temperature e la piena attività delle formiche lo consumeranno più alla svelta rispetto ai periodi freddi), a questo punto si può oscurare la nuova provetta ed illuminare la vecchia dove ci sono le formiche. Ancora più efficace sarebbe scaldare la nuova provetta.
Questo metodo è principalmente indicato per regine con poche operaie e covata, una regina da sola potrebbe spostarsi, ma non portare con se la covata che dovrà essere trasferita con uno stuzzicadenti o un pennellino inumiditi agendo molto delicatamente.
2 - oppure si possono tenere le due provette unite in verticale con la nuova sotto e la vecchia sopra in modo che dando qualche colpetto col dito regina, operaie e covata cadano nella provetta sottostante.
In questo caso basta tenere unite le provette con le dita senza nastro adesivo in modo da poterle separare velocemente e chiudere col cotone una volta cadute le formiche, questo perché le formiche agitate dalla caduta cercheranno di risalire le pareti della provetta per tornare in quella dove risiedevano.
Porre attenzione che cada tutta la covata, può succedere che le uova e alcune larve non precipitino quindi andranno trasferite come detto sopra.
Questo metodo si può usare per regine in fondazione o con poche operaie e covata.

Se si deve trasferire una colonietta che conta già un buon numero di operaie, ma i tempi sono ancora prematuri per il trasferimento in un nido e si preferisce una provetta di dimensioni maggiori i metodi sono sempre due:
3 - il più tranquillo è alloggiare la provetta in arena con vicino la nuova e lasciare che le formiche si trasferiscano autonomamente quando ne sentono la necessità,
4 - la seconda opzione più drastica è rovesciare il contenuto della provetta in arena dove ci sarà la nuova provetta, all'inizio ci sarà uno scompiglio generale, poi probabilmente le formiche si raduneranno in uno o più angoli ammassate alla regina e covata; a questo punto lasciate tutto tranquillo e al massimo il giorno dopo troverete tutta la colonia in provetta.


Ps. Le provette si possono trovare di vari tipi e dimensioni: in farmacia vendono quelle sterili per urine che però sono opache quindi non si vede bene l'interno inoltre sono piccole.
Invece su internet o in negozi che vendono attrezzature per studenti universitari di medicina (o chimica, farmacia, ctf ...) si trovano quelle di vetro, è consigliabile usare quelle da 16 e 18 cm di lunghezza con rispettivamente un diametro di 16 e 18 mm (ci sono anche da 10 cm che vanno bene per specie minuscole, ma comunque il serbatoio ristretto termina velocemente).
Spoiler: mostra
In fondazione:
Formica (Formica) sp. con serve di F. sanguinea
Messor barbarus
Tapinoma gr. nigerrimum

In allevamento:
C. barbaricus - C. cruentatus - C. ligniperda - C. nylanderi - C. vagus
F. sanguinea
Lasius emarginatus - L. fuliginosus
Myrmica hellenica
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 1861
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Lugagnano Val d'Arda (Pc)
  • Non connesso

Torna a FAQ

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti