Diario : dalla fondazione alla "libertà" C. scutellaris

Diario : dalla fondazione alla "libertà" C. scutellaris

Messaggioda Marchegiani » 16/08/2012, 12:35

Diario : dalla fondazione alla "libertà"

Ciao a tutti, di seguito la breve ( ma intensa ) storia della mia colonia.

24/06/2011 - Il tutto inizia con un amico del forum che mi ha fornito di una stupenda regina di Crematogaster scutellaris.

--/09/2011 - Pian piano le prime uova iniziano ad intravedersi, piccole ed indifese...che emozione! Ma lascio ancora tutto in un posto tranquillo e al buio, dando saltuariamente un goccia di miele. (operaie 4)

--/11/2011 - Collego alla piccola colonia un'arena dove posiziono del cibo vario, del cotone imbevuto con dell'acqua e miele... la colonia inizia a fiorie e a brulicare (operaie circa 10).

--/12/2011 - Approfittando della freddissima temperatura esterna e del muro (della stanza dove tengo le formiche) non proprio isolato, metto in ibernazione la colonia.

--/02/2012 - Ibernazione finita, riprende la vita nel formicaio.

--/03/2012 - Sono stupefatto dalla crescita della colonia, dall'organizzazione e della vita delle operaie. Ormai passo quasi un'oretta al giorno ad studiarle, seguirle... (operaie 30 circa)

--/05/2012 - Decido che è ora di dare più spazio alla colonia, collego una piccola struttura in plexiglass, con degli scomparti separati da stecche di legno. Questa depandance, è collegata con un tubo trasparente all'arena, vi pongo del cibo in modo da "gratificare" la ricerca e la passeggiata. (operarie 50 circa)

10/07/2012 - La popolazione continua (con enorme gioia) a crescere, passo quindi alla realizzazione di un nuovo formicaio, in legno di pino, passo circa una settimana tra prove ed insuccessi fino a realizzare un formicaio abbastanza buono. Collego il nuovo lavoro all'arena.

10/08/2012 - Il nuovo formicaio inizia ad essere esplorato da qualche operaia... il mondo continua a brulicare tra l'arena e lo spazio dov'è la regina. Ulteriore incetivo all'esplorazione, porgo la depandance all'altro capo d'ingresso del nuovo formicaio, le passeggiate per il cibo invoglia l'esplorazione.

12/08/2012 - Anche se non è stato ancora adottato, il nuovo formicaio viene già utilizzato per deporre le scorte di cibo ed alcune stanze sono usate già come "deposito per l'immondizia", decido di rendere "scomoda" la residenza della regina esponendola alla luce. ( operaie 100 circa, uova tantissime )

13/08/2012 - La sorpresa : stamattina dando la mia solita occhiata al formicaio, noto che il tubo utilizzato dalla regina e dove venivano tenute le uova... era vuota! La doppia sorpresa: il nuovo formica è vuoto! La tristezza della sorpresa : la lasta di plexiglass che usavo come tappo dell'arena era leggermente spostata, guardando meglio noto una colonna di formiche che si dirigono verso il soffito (di travi di legno). ( operaie 10, uova nessuna )

14/08/2012 - La rassegnazione : anche dopo ore di esplorazione, agguati e inseguimenti di operaie esploratrici, non riesco a trovare dove la colonia si è trasferita dopo la fuga... la tristezza m'invade.

15/08/2012 - Libertà : ormai non vedo più in giro nemmeno le esploratrici, suppongo abbiano trovato una via verso l'esterno della casa (a capire dove, perché SPERO che i lmio soffitto non abbia buchi verso l'esterno sennò quando piove son cavoli...) ( operaie 10, uova nessuna )

16/08/2012 - Non c'è più nulla da fare : ormai delle formiche fuggite, nemmeno più la traccia... il formicaio è quasi desolato, dò ancora da mangiare alle poche operarie rimaste... FINE della colonia.


La gioia di avere avuto questa colonia non è denifibile, ho sempre amato le c.scutellaris perché mi ricordano, quando già da piccolo le guardavo e rimanevo per ore assorbito dal quel mondo...
Ora la colonia si può dire quasi decimata, se non per quelle poche operaie che non sò se liberare o no.
Son pronto a ricominciare... ma mi mancherà questa mia colonia... come dire "la prima colonia non si scorda mai".


24/08/2012 - Eppur ci sono: con grande stupore, gioia ed un pò di nostalgia, ho notato alcune esploratrici aggirarsi intorno al formicaio da dove sono fuggite (in cerca di cibo penso). Quindi c'è la possibilità che la colonia non si sia spostata così lontana...
Ultima modifica di Marchegiani il 24/08/2012, 10:26, modificato 1 volta in totale.
Fondazione:
Formica sp.
Lasius sp.
Tetramorium sp.
Lasius cf. emarginatus
Lasius cf. emarginatus

(Ex)Colonie:
C. scutellaris
Avatar utente
Marchegiani
larva
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 2 giu '11
Località: Pavia
  • Non connesso

Re: Diario : dalla fondazione alla "libertà" C. scutellaris

Messaggioda Cloud » 16/08/2012, 12:49

se vieni a Entomodena io ho una colonietta di C.scutellaris da cedere mi dispiace tantissimo :C
Fondazione
1 regine da far identificare con covata
Colonie
Camponotus vagus con covata e 50 operaie
Lasius niger circa sessanta operaie e grossa covata
C.scutellaris regina e più di 10 operaie x 2
P. pallidula 20 operaie e circa 50 tra larve e pupe
Avatar utente
Cloud
minor
 
Messaggi: 795
Iscritto il: 16 mar '12
Località: Frosinone
  • Non connesso


Torna a Crematogaster

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti