Pagina 1 di 1

Diario di Lasius emarginatus

MessaggioInviato: 26/08/2019, 13:22
da sidaf
Buon dì
Questa colonia di Lasius emarginatus inizia la sua storia con il ritrovamento della regina il 24 luglio 2016 da parte di "lorenzoc"
il 24 giugno 2019 mi viene affidata la colonia che conta 300-500 individui

La popolazione cresce e decido di trasferirle in un formicaio più grande (quello rosso, anche questo fornitomi da lorenzoc) solo che le formiche decidono semplicemente di occupare entrambi i formicai, poi sono diventate così tanto numerose che se le forzassi a stare tutte sul formicaio più grande, credo ci starebbero a malapena e dovrei preoccuparmi di traslocarle ancora

Adesso stanno benone, avevo sospeso l'idratazione del formicaio grigio per 3-4 settimane (mantenendo sempre idratato quello rosso) per farle traslocare ma le formiche hanno continuato a occupar entrambi i formicai quindi recentemente ho ripreso l'idratazione di entrambi i formicai

Un altro problema è il tubo troppo piccolo, le formiche faticano a farci passare il cibo, inizialmente avevo usato un tubo più grande per il nuovo formicaio (rosso) però dopo 3 giorni nessuna lo aveva attraversato, poi ho scoperto che il tubo era per loro repellente, una volta inserito il tubo più piccolo all'interno di quello grande, le formiche hanno colonizzato il nuovo formicaio. Far bollire il tubo gli ha fatto perdere la trasparenza e non mi va bene, ho provato a lavare l'interno con acqua calda e sapone ma resta repellente, quindi per ora le formiche continuano a usare il tubo piccolo

La popolazione è triplicata quindi penso che il cibo che gli fornisco vada bene, gli do miele, frutta, pollo, tonno, uova e gli insetti che riesco a catturare. Vedo che apprezzano molto gli insetti; per l'anno prossimo ne alleverò così potrò fornirgliene una quantità maggiore

Re: Diario di Lasius emarginatus

MessaggioInviato: 02/11/2019, 13:10
da sidaf
Negli ultimi giorni le massime sogno scese a 15-16 gradi (invece di 19)
Scese anche le minime, forse sotto i 10 gradi, anche se in cantina si mantiene sempre una temperatura di qualche grado sopra le minime di notte

ho portato anche il secondo formicaio fuori dall'arena e ho coperto entrambi i formicai con polistirolo

Sono pronte per affrontare l'inverno

Re: Diario di Lasius emarginatus

MessaggioInviato: 02/03/2020, 15:25
da sidaf
1 marzo 2020
La colonia si è risvegliata nonostante la temperatura sia sotto i 14°
hanno divorato qualche pezzettino di tonno
.
A dicembre stava per verificarsi una sciagura, fortunatamente tutto si è risolto senza conseguenze
io da bravo allevatore mi assicuravo ogni giorno che i serbatoio dell'acqua (di entrambi i formicai dove risiede la colonia) fossero ben pieni, inoltre la facciata era coperta da un pannello di polistirolo
col passare delle settimane e complice la temperatura bassa (l'acqua quindi evapora molto meno che in estate) il formicaio si riempiva d'acqua sempre più come una spugna, si riempiva più velocemente di quanta ne smaltiva
io non mi sono accorto di nulla anche perchè tenevo la facciata copreta
ad un certo punto ho notato che a metà formicaio c'erano delle bolle d'aria
la metà inferiore e il tubo che le collegava all'arena (unica via d'uscita) erano completamente allagati :shocked:
.
il formicaio in questione è quello rosso
le povere formiche si erano ovviamente rifugiate tutte nella parte superiore
ho smesso di riempire il serbatoio d'acqua e gradualmente l'acqua è scesa (mezzo centimetro al giorno) e le formiche hanno ricolonizzato tutto

Re: Diario di Lasius emarginatus

MessaggioInviato: 19/04/2020, 16:18
da sidaf
Primi bozzoli della stagione