Trasloco (Lasius emarginatus)

Trasloco (Lasius emarginatus)

Messaggioda MicaeL » 30/03/2013, 21:21

A parte questa settimana di piogge la temperatura si sta alzando e le mia colonia di L. emarginatus ha ripreso alla grande l'attività, così pensavo di trasferire la colonia in nuovo formicaio in gesso,
Il motivo principale è che non vedo la regina da settembre, ma penso sia ancora viva perché ci sono 5 mucchi enormi di uova e qualche decina di pupe.

questa è la situazione attuale
Spoiler: mostra
Immagine

arena con collegamento al nuvo nido
Spoiler: mostra
Immagine


questo è il nuovo formicaio
Spoiler: mostra
Immagine


l'ho collegato da 3 giorni e ci sono sempre circa una decina di formiche che esplorano il nuovo nido

forse devo bagnarlo un po meno, ma come posso fare a convincere la colonia a trasferirsi? smetto di inumidire quello vecchio?
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda Quaxo76 » 30/03/2013, 21:46

Forzare un trasloco può essere complicato. Alcune specie di formiche si trasferiscono con facilità, altre sono un po' "neofobe" e hanno difficoltà a lasciare il loro vecchio nido per uno nuovo.
La strategia in genere è proprio quella di rendere il nuovo nido più accogliente possibile, rendendo nel contempo quello vecchio progressivamente più inospitale. Bisogna però fare attenzione a non accelerare troppo i tempi, specialmente con specie "delicate" (non che sia il caso delle L. emarginatus...) in quanto un peggioramento troppo repentino delle condizioni nel vecchio nido potrebbe nuocere alle formiche (e magari pure alla regina) prima che queste si siano "convinte" a trasferirsi.

Lasius emarginatus - Regina + 300 operaie
Aphaenogaster sp. - 200 operaie
Plagiolepis sp. - Regina + 50 operaie
Messor minor - 150 operaie
Avatar utente
Quaxo76
moderatore
 
Messaggi: 1168
Iscritto il: 9 mar '12
Località: Faleria (VT)
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda winny88 » 30/03/2013, 22:31

Già, molto probabilmente passeranno mesi prima che tu veda una parte della colonia trasferita nel nuovo (potrebbe non avvenire mai un trasloco completo), anche usando metodi stimolanti. Se sei un tipo paziente va bene così, se no esistono anche i metodi drastici, tipo lo scoperchiare il vetro del vecchio e versare tutto nel barattolo del nuovo nido. Secondo me il vecchio nido è ancora ottimo ed utilizzabile e al massimo aggiungerei un nuovo blocco di nido simile al primo all'arena in cui risiedono. In tal modo colonizzeranno entrambi ed avranno nuovo spazio senza dover fare un trasferimento totale. :)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8689
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda alex71 » 31/03/2013, 0:35

Tenendo conto che nel nuovo nido c'è molta condensa forse l'umidità è troppo alta, dovrebbe essere maggiore del 90 %. In quanto al metodo di scoperchiare il vecchio nido considerando il numero di formiche prsenti mi piacerebbe essere lì per vedere la scena, a meno che il vecchio nido non venga scoperchiato in arena ma in questo caso dovrebbe essere enorme e non mi sempra il caso del nuovo nido in gesso variante 2. Secondo me potrebbero anche non traslocare mai e utilizzare entrambi i nidi. Un metodo potrebbe essere quello di esporre il vecchio nido alla luce anche se solo solare (senza cuocerle) e schermare quello vecchio con della palstica rossa in modo che a loro sembri buoi e forse potrebbe indurle a muoversi.

Ciao
[b]In allevamento :Camponotus ligniperda; Messor barbarus; Messor capitatus; Camponotus nicobarensis;
Avatar utente
alex71
minor
 
Messaggi: 537
Iscritto il: 4 dic '11
Località: Fano (PU)
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda Dorylus » 31/03/2013, 9:39

Quoto Alex , purtroppo ci ho tentato l'anno scorsco proprio con Lasius emarginatus una colonia molto più piccola (70 operaie circa) il problema è che queste non si lasciano cadere in arena quando si toglie il vetro ma attaccano più combattive che mai rimanendo aggrappate .

La soluzione potrebbe essere sia non umidificare più il vecchio nido come prima fase e come successiva esporlo anche alla luce anche se mi rendo conto che il problema sarebbe risolto dalle bottinatrici che andrebbero a prendere l'acqua per la regina .

Un'altro metodo potrebbe essere di scaldare il nuovo nido ponendolo sopra o vicino ad una fonte di calore e raffreddare più possibile quello vecchio intanto che le temperature lo permettono .
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda winny88 » 31/03/2013, 10:01

Secondo me un trasferimento totale autonomo da quel nido è improbabile. Resta come alternativa per esempio il metodo descritto da zambon: scoperchiare il nido e metterlo in un contenitore con antifuga; qualche provetta dentro e in poco tempo per mancanza di protezione del vetro dovrebbero spostarsici e il resto si intuisce. Ancora più efficace se questo metodo si mettesse in atto in un'arena attaccata direttamente al nuovo nido. In tal caso la nuova arena dovrebbe solo essere sufficientemente grande da contenere il vecchio nido. Se stanno col vecchio scoperchiato in arena credo si trasferiranno da sole nel nuovo in poco tempo. Se l'arena dovesse essere troppo grande per essere definitiva la si può sempre sostituire una volta avvenuto il trasloco, quindi potremmo parlare di arena o contenitore provvisorio atto solo al trasferimento. :)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8689
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda luca321 » 31/03/2013, 11:31

Dorylus ha scritto:
La soluzione potrebbe essere sia non umidificare più il vecchio nido come prima fase e come successiva esporlo anche alla luce anche se mi rendo conto che il problema sarebbe risolto dalle bottinatrici che andrebbero a prendere l'acqua per la regina .


Le mie sono state una settimana senza umidificazione ( ero partito e a casa non c'era nessuno) e si sono completamente trasferiti in arena nella provetta dell'acqua. Quindi sono del parere che rendere arido il primo nido possa essere un buon metodo
IMPORTANTE!



Colonie allevate:
Lasius flavus;Lasius emarginatus;Messor capitatus; Formica sp.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Lasius flavus:
Diario e Foto della colonia
Lasius emarginatus:
Foto della colonia
Avatar utente
luca321
moderatore
 
Messaggi: 2895
Iscritto il: 21 set '11
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda MicaeL » 31/03/2013, 14:58

Grazie delle risposte!!
allora provo a tenerle a secco..... potrei togliere anche l'acqua dall'arena così vanno a bersi la condensa nel nuovo nido.
Oggi ho provato a infastidirle puntando una luce diretta sul formicaio, ma dopo pochi minuti di agitazione sembrava che si fossero già abituate.
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda MicaeL » 03/04/2013, 15:22

hanno iniziato ad usare il nuovo nido come discarica.... non mi sembra un buon segno
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda SIMWAR » 03/04/2013, 17:55

Io sto provando con le mie Messor , che ho già trasferito una volta da provetta a nido di gasbeton , non mettendo più acqua nella provetta , ma ci sono voluti 20 giorni ..... Ora le sto cercando di trasferire da nido vecchio a nuovo molto più spazioso , con lo stesso sistema ...... Ora sono solo 48 ore che ci provo con scarsi risultati ..... Comunque il sistema collaudato e' quello di rendere inospitale il vecchio nido , non necessariamente con poca acqua , magari con troppa si raggiunge lo stesso risultato .......
LE MIE COLONIE
Camponotus ligniperda20 op nido di legno di Quercia in arena
M.barbarus 300 op nido di gasbeton in arena
Avatar utente
SIMWAR
larva
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 17 mag '11
Località: roma
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda Methw » 04/04/2013, 11:52

Ma perchè se sono già in un nido (a patto che non sia rotto o inutilizzabile) dovete trasferirle?
Come ha detto Winny prima se si accosta un altro nido simile lo utilizzeranno e senza trasferirle avranno sempre spazio in questo modo!
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda Bremen » 04/04/2013, 12:22

Be' i nidi non durano in eterno, si sporcano si perde visibilità e soprattutto...si riempiono, ed è normale quando una di queste tre cose raggiunge un livello troppo alto trasferire la colonia. Certo se non c'è motivo non ha senso farlo...
In fondazione:
Solenopsis sp.
Piccole colonie:
Camponotus cruentatus
Lasius (Lasius)
Camponotus sp. ( probabile C. barbaricus)
Avatar utente
Bremen
major
 
Messaggi: 2448
Iscritto il: 20 mar '12
Località: Bilbao, Spagna
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda MicaeL » 04/04/2013, 13:14

Methw ha scritto:Ma perchè se sono già in un nido (a patto che non sia rotto o inutilizzabile) dovete trasferirle?
Come ha detto Winny prima se si accosta un altro nido simile lo utilizzeranno e senza trasferirle avranno sempre spazio in questo modo!

Spoiler: mostra
Immagine

questa è la parte che bagno per mantenere l'umidità del formicaio, e inizia a sgretolarsi, con l'unghia il gesso viene via e si scava facilmente.... c'è ancora più di un cm prima di arrivare alle celle del formicaio, ma visto che quello nuovo è già pronto non voglio rischiare qualche fuga.
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda MicaeL » 24/04/2013, 13:47

Finalmente dopo circa 1 mese il trasloco è concluso!!!
ecco come appare il nuovo formicaio
Spoiler: mostra
Immagine

Forse ho sbagliato a farlo cilindrico perché c'è sempre una parte nascosta, e se lo giro si agitano.
adesso riesco anche a vedere la regina, che però si è fermata nel tubo di collegamento
Spoiler: mostra
Immagine


adesso che il trasloco si è concluso inizio subito a progettare la nuova arena o una futura espansione del nido
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

Re: Trasloco

Messaggioda atta97 » 24/04/2013, 14:29

Complimenti per la colonia e soprattutto per il formicaio!! :clap: :clap: :clap:
Ho una curiosità: quando è stata catturata la regina?

Ot: il tuo avatar è stupendo :lol:
Messor Capitatus (grazie ane_demi!)
firma aggiornata 20/02/2017
Avatar utente
atta97
uovo
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 25 ago '12
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Lasius

Chi c’è in linea

Visitano il forum: ludomali e 14 ospiti