Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Messaggioda GianniBert » 06/04/2016, 12:26

Finalmente posso tenere un diario e riferire le prime osservazioni su una specie che da tempo desideravo studiare!
All'Entomodena di settembre mi è stata consegnata da Winny (se non sbaglio l'ha portata Cyll) che sapeva del mio desiderio.

F. cinerea è molto simile a F. cunicularia, ed è effettivamente distinguibile dalla seconda per i peli eretti ben distribuiti oltre che per alcuni comportamenti come le preferenze di habitat e la costruzione dei nidi.
Avrò ora il modo di vedere per quali altre caratteristiche le due specie differiscono.

Mi è stata consegnata una regina con 12 operaie, in provetta.
In tutta la fase autunnale nessun avvenimento degno di nota. Ho tenuto la colonia al fresco tutto l'inverno, presso una finestra e lontana da ogni fonte diretta di riscaldamento; ciò nonostante il 18 febbraio di quest'anno ho la sorpresa di vedere un primo grappolo di uova!
Il 23 febbraio il grappolo aumenta, raggiungendo la quindicina il 27 febbraio, quando noto lo sviluppo di una prima larva!
Ancora niente riscaldamento. Non le voglio accelerare, ma una seconda larva sta già crescendo!
Metto la provetta in una mini-arena, ben fissata e perfetto alle operaie di uscire a esplorare, cosa che fanno subito volentieri.

Spoiler: mostra
F. cinerea 03-01 c.jpg
Prime deposizioni e prime cacce: una mini-blatta è trasportata in provetta e su di essa verranno poste alcune larve, che sembrano alimentarsi da sole...


L'11 marzo ho i primi due bozzoli, e le altre larve crescono, mentre addirittura il 22 la regina depone di nuovo e si aggiungono altri bozzoli.

24 marzo. Aggancio la provetta a un piccolo nido in gasbeton, con arena, ma non riscaldo nulla, sebbene la colonia sia posta in una posizione più protetta dalle correnti fredde.

6 Arile, oggi.
Ci sono ormai almeno 25 bozzoli di cinerea, un numero imprecisato di larve a vari stadi, uova anche appena deposte e una notevole attività. Comincio a riscaldare il nido nuovo, ma le operaie portano spesso avanti e indietro la covata, senza decidere di fermarsi. Soprattutto la regina resta in provetta, accudendo un paio di larve.
Il gastro di sua maestà è sempre teso e anche oggi ho visto delle uova fresche.
Queste formiche sembrano fregarsene di far intercorrere una pausa dignitosa fra la nascita di nuove operaie e la deposizione di una nuova generazione.

Spoiler: mostra
F. cinerea 04-06 f.jpg
La covata aumenta!

F. cinerea 03-27 d.jpg
Interessante notare una pupa in metamorfosi senza bozzolo. E' al prima che osservo nella colonia. Niente di strano comunque...


In ogni caso nei prossimi giorni la colonia potrebbe più che raddoppiare, e non oso pensare cosa faranno quando ci saranno 35-40 operaie a curare la numerosa covata.
Da oggi terrò aggiornato direttamente il diario postando le prime foto della colonia.

Proprio stasera ho realizzato la nascita della prima operaia dell'anno!
Ancora pallidina, ma già attiva e disponibile alla trofallassi.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4453
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Messaggioda GianniBert » 10/04/2016, 11:39

10 marzo, stamattina una nuova nascita.
Altre uova si aggiungono alle precedenti deposizioni e le larve crescono a un ritmo vertiginoso: in pochi giorni sono già a una dimensione degna di filare il bozzolo.
Hanno preso con molto gusto due mosche carnarie, e la regina stessa si è alimentata direttamente sulle carcasse.
Anche le larve sono state appoggiate direttamente sui resti smembrati dalle nutrici.

Le operaie sono attivissime nella cura della covata e cominciano a portare fuori dalla provetta i rifiuti per ampliare lo spazio vivibile.
Spero che presto si trasferiscano; per ora hanno solo barricato l'entrata della prima galleria, limitando lo spazio di passaggio, ma non usano la stanza che per i rifiuti, e io non voglio forzarle a trasferirsi.
Ho smesso di riscaldarle, vanno già troppo veloci così...
La formica nata oggi era stata estratta dal bozzolo prematuramente, ieri si vedeva la pupa ancora immobile.

12 Marzo.
Le nascite si susseguono, altre 3 operaie stanno pigmentando oggi. La regina è sempre molto attiva, ho registrato altre situazioni in cui si sposta per andare ad alimentarsi da sola, oppure per accudire qualche larva.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4453
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Messaggioda Onibaka » 02/07/2016, 18:51

seguo avendo trovato una regina due giorni fa, interessante
Onibaka
uovo
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 25 giu '16
  • Non connesso

Re: Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Messaggioda GianniBert » 04/07/2016, 11:00

Al momento le operaie sono almeno una cinquantina, con altrettanta covata mista.
La colonia procede senza grandi sorprese. Le formiche sono ancora timide ma escono di frequente a foraggiare.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4453
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Messaggioda GianniBert » 21/07/2018, 16:35

Aggiorno questo diario perché mi sono dimenticato di farlo per un lungo periodo, e perché sostanzialmente non ho notato grandi differenze di comportamento e crescita rispetto a Formica cunicolaria.

In un anno e mezzo la colonia ha raggiunto il migliaio di operaie, e attualmente è posta sotto l'attenzione di Mirme.
La prolificità della regina è notevole, e le operaie sono abili cacciatrici con un rapido sistema di reclutamento in caso di ritrovamento di una preda.
Queste formiche mi sono sembrate molto coraggiose e reattive, non così disposte a nutrirsi di qualsiasi cibo a loro disposizione come invece fa F. cunicularia ma un po' più selettive.
Ma sappiamo che questo fatto può essere dovuto a semplice indole e gusto alimentare della colonia, magari legato geneticamente al luogo di provenienza.

Anche dopo la crescita numerica della popolazione gli individui hanno continuato a svilupparsi con dimensioni standard e non a crescere in proporzione come in altre colonie del Gruppo.
Se ci saranno sorprese o cambiamenti, conto che Mirme ci tenga aggiornati!
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4453
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cinerea, prima colonia, nuove osservazioni

Messaggioda Robertino » 21/07/2018, 16:47

Conto anch'io su Mirme, ho appena letto il diario e anche nella sua piccolezza mi ha affascinato :)
Le mie formiche
Spoiler: mostra
Messor barbarus
Messor sp.
Campobotus sp.
Camponotus nylanderi
Aracnidi
(a breve) Grammostola pulchripes.[/i]
Avatar utente
Robertino
minor
 
Messaggi: 535
Iscritto il: 20 mag '17
Località: Brindisi,Casale.
  • Non connesso


Torna a Formica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti