Diario di tre colonie di Ponerinae

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 12/09/2016, 20:24

Da molto non aggiorno più sulle mie Ponerinae, anche se di aggiornamenti molto importanti ne ho tanti. La regina Beta è morta, ma non era una regina molto in forma.
Identificare le specie italiane appartenenti a questa sottofamiglia ho scoperto che non è per niente difficile: non solo osservando il peziolo si può risalire alla specie, ma... anche osservando le uova! Infatti, in Hypoponera sono decisamente più minute e vengono deposte in maggiori quantità rispetto a Ponera, che invece depone uova anche di 2 mm e ne depone al massimo uno per volta (in fondazione). In più, osservando in natura, ho potuto osservare che i nidi di Ponera sono composti da una sola regina, mentre quelli di Hypoponera molte di più (addirittura, in una zona vicina a casa mia, ho potuto osservare una specie di colonia polidomica. Sembra ci siano 4 nidi di Hypoponera tutti collegati fra loro). Un'altra osservazione che ho potuto fare in natura (ma già risaputa) è che i nidi di Hypoponera sono normalmente posti sotto o all'interno di legname in decomposizione, mentre quelli di Ponera solitamente si trovano nei luoghi in cui il terriccio rimane sempre umido (dev'essere il tipico fango). Su quest'ultima osservazione, però, rimango abbastanza in dubbio, dato che di colonie di Hypoponera ne ho trovate diverse anche nel terriccio umido, con solo fogliame in decomposizione. Tutte queste sono supposizioni... che confermerò ad Entomodena, dove porterò sia una colonia di probabile Hypoponera sia due di Ponera!
Queste sono formiche che vanno al contrario della normalità: anche nelle colonie selvatiche, ho potuto osservare che le operaie spostavano le larve nella zona con più foglie in decomposizione (questa primavera avevo fatto le stesse osservazioni con la colonia Alpha, che era senz'altro di Hypoponera, dopo le osservazioni di questa proficua estate! :smile: ).
In totale, adesso allevo ben 8 colonie di Ponerine, di cui 5 di probabili Ponera e 3 di Hypoponera, così posso riprendere questo diario, parlando delle 4 colonie che stanno dando i migliori risultati!
19/08/2016 - 2/09/2016:
Partiamo indicativamente con il periodo di sciamatura di tutte e 5 le regine. In questi giorni, c'è il clima perfetto per la sciamatura di ambedue i generi: fa temporale di notte, mentre di giorno è parzialmente soleggiato. Trovare delle regine in questo periodo è un giochino, basta alzare i vasi del giardino! :wacko:
Il 19/08 ho trovato entrambe le regine di Ponera. La prima regina sarà d'ora in poi la colonia A, mentre la seconda B. Sempre il 19, ho trovato la prima regina di Hypoponera, (colonia C) vicino ad un tronco marcio. Esattamente come feci in aprile, ho cercato subito delle operaie. In totale, ne ho trovate 3. La regina andava d'accordo con le tre operaie.
La regina C, in data 28 agosto, depone le prime uova, probabilmente una quarantina... :shock:
Deposizione Hypoponera.jpg
Come vedete in foto, ho fatto alloggiare la colonia in un piccolo formicaio in gesso

Ecco qui invece delle foto della regina A e della regina B:
Regina A.jpg
Anche questo è un formicaio in gesso, questa volta colorato con acrilico. Rispetto ai formicai di aprile, ho cercato di rimanere più contenuto come dimensioni, come consigliato da GianniBert.

Regina B.jpg
La regina è vicino al cotone dell'uscita

Il 2/09, invece, ho trovato la prima regina della colonia D di Hypoponera. Dico la prima, perché, il 4 settembre, ho trovato una seconda regina ed ho deciso di creare una colonia poliginica.
12/09/2016:
Ad oggi, le 4 colonie godono di ottima salute. Alla regina A, ho fatto adottare un'operaia neopigmentata che ho trovato presso uno dei formicai più grandi in paese. Neopigmentata perché non volevo stressare troppo la regina; l'adozione è andata perfettamente ed a oggi convivono pacificamente.
La regina B ha deposto il suo primo uovo, grande circa 2 mm. A parte l'uovo, ha un gastro molto dilatato.
La colonia C è quella che va meglio! :smile: La regina ha sfornato nuovamente delle uova (un'altra decina), ci sono una ventina di larve circa ed il primo bozzolo:
Hypoponera bozzolo.jpg

La colonia D, quella formata da due regine di Hypoponera, presenta oggi le prime uova, circa una decina:
Colonia poliginica Hypoponera.jpg
So che non si vedono le uova, ma ho scattato questa foto per far vedere la situazione

Ho osservato un comportamento molto curioso tra queste due regine: a prima vista, hanno fatto una specie di "danza", cioè una regina seguiva l'altra come fanno le termiti (il famoso trenino). è durato neanche 5 secondi e non l'hanno più rifatto.
L'alimentazione è sempre la solita, a base di proteine (soprattutto blatte, drosofile e tarme). Per umidificare, utilizzo un contagocce con il quale umidifico la parte superiore del formicaio, simulando una pioggia.
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 29/09/2016, 20:08

29/09/2016:
Ad oggi, ci sono diversi aggiornamenti per tutte e 4 le colonie. Le regine A e B (di Ponera coarctata, e quindi confermata la mia teoria sulla grandezza delle uova) non stanno deponendo e sono andate in ibernazione. L'operaietta neosfarfallata si è pigmentata molto lentamente (una settimana per arrivare alla colorazione tipica) e cura la regina ossessivamente. Umidifico tutte le colonie almeno 1 volta al dì e le alimento spesso.
La colonia D presenta il primo bozzolo da ieri e circa 6 larve. Le due Hypoponera stanno operando assieme e curano le larve non come le altre formiche, ma diversamente... mi spiego: mentre le altre formiche le puliscono e le alimentano continuamente, queste formiche le curano molto meno (danno da mangiare e le puliscono raramente nell'arco di una giornata).
La colonia C sta sviluppando altre larve e purtroppo si è rimangiata i bozzoli... La regina, tuttavia, depone molto ed adesso posso contare una ventina di uova e 5 larve, qualcuna delle quali è pronta ad imbozzolarsi.
Per ora, i tempi di sviluppo delle Hypoponera (colonie C e D) sono pressoché identici a quelli annotati con la colonia Alpha.
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda Diegomantua » 22/10/2016, 7:46

AntBully, mi consigli di metterla in una semplice provetta Lambon oppure metto della terra dentro
Avatar utente
Diegomantua
pupa
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 29 set '16
Località: Valmontone
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 22/10/2016, 21:50

Diegomantua ha scritto:AntBully, mi consigli di metterla in una semplice provetta Lambon oppure metto della terra dentro

Ciao, Diegomantua!
Per la Cryptopone ochracea ti consiglio di creare un nido minuscolo in gesso/gasbeton da inserire all'interno della provetta (insomma, più o meno come quello delle Colobopsis (viewtopic.php?f=9&t=10287) solo usando il gesso o gasbeton al posto del sughero). Sempre per quella Ponerina, ti consiglio di mantenere un'alta umidità all'interno della provetta (pare infatti una specie più bisognosa di umidità rispetto Hypoponera e Ponera).
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda messor » 23/10/2016, 13:34

AntBully ti posso chiedere un informazione sul allevamento del Hypoponera sp. e Ponera sp.?
Quanto possono essere grandi le loro colonie?
Avatar utente
messor
moderatore
 
Messaggi: 1281
Iscritto il: 6 ago '16
Località: Peschici(puglia)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 23/10/2016, 19:06

messor ha scritto:AntBully ti posso chiedere un informazione sul allevamento del Hypoponera sp. e Ponera sp.?
Quanto possono essere grandi le loro colonie?

L'allevamento di queste specie arcaiche è molto complicato, soprattutto in fondazione (probabilmente le colonie mature sono decisamente più semplici da curare). Come scritto nel resto del diario, le Ponerinae italiane (Hypoponera spp., Ponera spp. e Cryptopone ochracea) differiscono molto da tutte le altre formiche per l'allevamento (probabilmente quindi anche per la loro biologia). Fondazione semiclaustrale, natura poliginica solo per Hypoponera (naturalmente tutte mie ipotesi quasi accertate)... insomma, ci sarebbe da scrivere un libro! Per ora, da esperienza personale, sembra essere molto più semplice la gestione in cattività delle specie appartenenti al genere Hypoponera rispetto alle Ponera.
La seconda domanda invece è molto interessante e me la sono posta continuamente anche io! :) Sono giunto ad una conclusione, che avrei enunciato nel prossimo aggiornamento (.. ahimé, ho troppo da scrivere e non ho mai avuto uno spiraglio per annotare): le colonie di Hypoponera sono senz'altro molto più grandi di quelle di Ponera. Questo perché il primo genere parrebbe molto poliginico, addirittura polidomico (cioè, più colonie poliginiche in comunicazione tra loro (una colonia gigantesca che si estende anche per 20 metri, da quel che ho potuto osservare)), mentre il secondo normalmente monoginico ed occasionalmente poliginico (solo una volta ho trovato una colonia composta da 2 regine, mentre tutte le altre colonie erano formate da poche operaie ed una sola regina).
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda messor » 23/10/2016, 19:46

OK grazie per le risposte anche se non mi e molto chiaro il concetto di popolosità e numerosità delle colonie ma credo di aver più o meno le idee chiare.
Avatar utente
messor
moderatore
 
Messaggi: 1281
Iscritto il: 6 ago '16
Località: Peschici(puglia)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 01/11/2016, 17:29

30/10/2016:
Quasi tutte le colonie di Ponerine sono state messe in ibernazione. Le regine di Ponera coarctata non hanno più deposto dall'ultimo aggiornamento: si alimentano regolarmente ed hanno un addome abbastanza dilatato. Probabilmente deporranno nel marzo 2017.
Nelle colonie di Hypoponera, invece, ci sono grandi aggiornamenti: nella colonia C, sono morte le operaie. Sapendo già cosa sarebbe accaduto in brevissimo tempo se la regina rimanesse da sola, ho aggiunto 3 regine. In totale, le 4 regine convivono pacificamente insieme e collaborano. Purtroppo, la covata è andata persa...
La colonia D, invece, non ha più il bozzolo ma ha dei larvoni giganteschi (uno grande quasi come metà delle regine). Ambedue le regine continuano a deporre, seppure con temperature abbastanza basse (massima 17 il dì e minima di 6 gradi la notte).
Ed adesso annoto le ultime osservazioni fatte nel giro di un mese... :wacko:
Innanzitutto volevo approfondire sulle sciamature di queste specie. La sciamatura di Ponera si estende da metà agosto a metà settembre; la sciamatura di Hypoponera invece... pare vada avanti molto di più (infatti, non è raro incapparsi in sciamature invernali: viewtopic.php?f=50&t=10532&p=131620#p131620), con comunque il picco ad ottobre.
E qui ho anche un piccolo filmato che rende bene l'idea della massiva sciamatura che compie il secondo genere:
https://www.youtube.com/watch?v=rniB_L_o7gI
è proprio anche grazie alle loro sciamature (considerate che tutte quelle regine le ho trovate nell'arco di un giorno) che ho dedotto quanto detto in precedenza: le colonie di Hypoponera sono più grandi rispetto quelle di Ponera. Quest'ultimo genere infatti non ha mai compiuto sciamature massive di una settantina di regine!
Le colonie di Hypoponera paiono essere composte da più colonie poliginiche (quindi formate da più regine), creando un'enorme colonia polidomica che si estende anche per 30 metri (stranamente sì... e noi che pensavamo che creassero colonie piccole! :lolz: ).

Naturalmente, non sto allevando solo le 4 colonie del diario. Ne sto allevando tante di Hypoponera, forse troppe... :yellow: molte hanno già deposto ed hanno anche le prime larve. Ho creato più gruppi poliginici, formati dalle 2 alle 12 regine. Per ora, quelli che danno più soddisfazione sono quelli formati da 8 regine (ce n'è uno che ha una trentina di larve). Chi sa se il prossimo anno compariranno i primi ergatogini in qualcuna delle mie colonie. :)

Un altro aspetto che volevo approfondire era proprio questo: viewtopic.php?f=37&t=11938. Pare che le regine di Hypoponera e le operaie vadano d'accordo tra loro anche se provenienti da colonie diverse. Questo potrebbe portare a pensare che un altro stile di fondazione sia quello per gemmazione, esattamente come per il Messor structor. Per ora, io ho provato a far adottare operaie, ma sto avendo risultati estremamente migliori facendo fondare più di una regina assieme.

Bene, ho fatto un minuscolo aggiornamento! :) Per ora, ho già scritto qualche mia osservazione, anche se non le ho scritte tutte (già adesso questo post sarà pesante da leggere...). Al prossimo aggiornamento, probabilmente in primavera 2017, giuro che allegherò qualche foto e video in più! :mrgreen: Per ora, purtroppo, non ho abbastanza tempo per filmare e fotografare le mie colonie.
A presto!
P.s: sto provando anche a tenere qualche colonia al caldo... stiamo a vedere!
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 30/11/2016, 21:59

30/11/2016:
L'ibernazione sta procedendo abbastanza bene... anche se le temperature oscillano un po' troppo (temperature alte in certi giorni e giorni completamente invernali).
Ho scoperto qualche cosa durante questo periodo: se le colonie non vengono alimentate con regolarità anche durante la diapausa, le regine potrebbero iniziare ad essere più ostili fra loro, invece che aiutarsi a vicenda. Questo l'ho scoperto per puro caso senza dare da mangiare per 2 giorni!!!! :shocked: Fosse stata una settimana capirei... sono molto voraci e più andiamo avanti e più ho prove.
Le larve, che invece non vengono toccate (infatti mi sarei aspettato che venissero mangiate), sono disposte in modo irregolare e non sono mai in contatto (forse perché potrebbero mangiarsi a vicenda... essendo molto mobili forse è possibile).
Per quanto riguarda le colonie che sto allevando al caldo, non ho niente da dire... le regine mangiano con regolarità e non si attaccano a vicenda, ma non depongono. L'ibernazione è senz'altro obbligatoria.
Verso metà/fine gennaio/ inizio febbraio riprenderò in casa tutte le colonie di Ponerine.
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda Diegomantua » 24/03/2017, 10:09

Antbully devo dire che stai conducendo un bel diario, complimenti, potresti rimediarmi una regina neosciamata? Sto "studiando" il tuo diario in cerca di informazioni utili per l'allevamento di questa particolare specie, io a casa molto probabilmente ho un nido di Cryptopone ochracea, aspetterò la sciamatura.
Avatar utente
Diegomantua
pupa
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 29 set '16
Località: Valmontone
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda AntBully » 13/05/2017, 23:00

Purtroppo, tutte le colonie di questo diario sono decedute... sono veramente tanto difficili. Oramai, credo anche che lo stile di allevamento è molto, ma molto, più complicato di quel che immaginassi. :-( Molti pensano che siano fra le Ponerine meno interessanti... ma, proprio per il fatto che siano così piccole e misteriose, per me sono le formiche più affascinanti!
Questo diario si può tranquillamente chiudere. Semmai riuscissi ad arrivare ad almeno 10 operaie in una colonia (dai... prima o poi ce la farò! A forza di alzare i vasi nel giardino, prima o poi verrà la volta buona! :) ), aprirò un nuovo diario.
A presto!
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
Avatar utente
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda ParroccheTTo » 10/09/2017, 10:24

Quindi non sei mai riuscito ad arrivare alla nascita di un'operaia?
Peccato, vedrai che alla prossima occasione ce la farai.
A tal proposito, non è proprio questo il periodo di sciamatura di questi generi?
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Diario di tre colonie di Ponerinae

Messaggioda endervale » 10/09/2017, 10:40

si le ponerinae di questo tipo sciamano durante l'autunno
Avatar utente
endervale
media
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 16 set '16
Località: Roma, quartiere Prati
  • Non connesso

Precedente

Torna a Ponera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti