ponera coarctata

ponera coarctata

Messaggioda david » 20/04/2011, 16:21

ragazzi,qualcuno ha mai avuto la ponera coarctata?è difficile da allevare?
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda Sergio » 20/04/2011, 17:16

Direi che più che altro è difficile farle fondare. Non dovrebbe essere troppo difficile gestire colonie già mature, con un nido adatto (gesso, oppure terriccio "di bosco").

Comunque ho esperienza solo nella fondazione, che su 10 regine catturate è stato un completo insuccesso per nove (sono morte prima che deponessero uova) di queste; l'altra ha deposto ma poi è morta anch'essa per non so quale motivo. Dovrebbero essere molto esigenti anche in fatto di cibo, in natura si nutrono di collemboli.
Formiche in allevamento: Polyrhachis dives
Esperienza con: Lasius niger, Messor structor, Plagiolepis pygmaea, Tetramorium semilaeve
Tentativi falliti con: Ponera sp., Reticulitermes lucifugus, Kalotermes flavicollis
Avatar utente
Sergio
minor
 
Messaggi: 510
Iscritto il: 7 gen '11
Località: Sesto F.no (FI)
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda david » 20/04/2011, 17:22

grazie sergio...ho fatto bene a non prendere la regina che ho trovato ieri allora!
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda MattiaMen » 19/12/2011, 22:48

Scusate se riporto a galla questo vecchio topic, ma l'argomento è lo stesso...

Qualcuno ha avuto altre esperienze con Ponera coarctata?
Qualche dato utile sul suo allevamento? :yellow:
Avatar utente
MattiaMen
moderatore
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 17 set '11
Località: Arezzo/Firenze
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda alegros » 09/02/2012, 11:40

Rispondo volentieri alla tua domanda. Trovai un nido di Ponera coarctata sul finire degli anni Settanta, nel giardino della casa dei miei, a Padova, nel terreno umido, e un pò acido, all'ombra di un grande abete. Poche operaie, una regina e qualche larva. Il tutto a pochissima profondità, anzi quasi in superficie. Probabilmente si trattava di una fondazione recente. Allora non sapevo che ci fossero delle Ponerine anche in Europa, e rimasi piuttosto sconcertato dalla sua morfologia così palesemente arcaica, e dalle sue dimensioni così ridotte rispetto a certe consorelle africane. Ma trovai quasi subito la descrizione di questa specie fatta da Giuseppe Scortecci nella sua bellissima opera sugli Insetti, in due grossi volumi (Edizioni Labor), che avevo fin dall'infanzia. Non me la sentii di metterle in un vero e proprio nido artificiale, anche per pigrizia e mancanza di tempo, preferendo lasciarle in uno scatolino di plastica a chiusura ermetica, con parte del loro terriccio originale. Le ho nutrite con acqua zuccherata per qualche mese, ma non riuscivo ad osservarle agevolmente, perché si erano completamente nascoste alla mia vista, com'era naturale. Ho finito così col trascurarle, e me ne pento, molto. Anche perché dopo di allora non sono più riuscito a vederne neanche una. Spero di avere un'altra occasione!
Avatar utente
alegros
larva
 
Messaggi: 112
Iscritto il: 29 ago '11
Località: Abano Terme (Padova)
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda MattiaMen » 11/02/2012, 20:35

alegros ha scritto:Rispondo volentieri alla tua domanda. Trovai un nido di Ponera coarctata sul finire degli anni Settanta, nel giardino della casa dei miei, a Padova, nel terreno umido, e un pò acido, all'ombra di un grande abete. Poche operaie, una regina e qualche larva. Il tutto a pochissima profondità, anzi quasi in superficie. Probabilmente si trattava di una fondazione recente. Allora non sapevo che ci fossero delle Ponerine anche in Europa, e rimasi piuttosto sconcertato dalla sua morfologia così palesemente arcaica, e dalle sue dimensioni così ridotte rispetto a certe consorelle africane. Ma trovai quasi subito la descrizione di questa specie fatta da Giuseppe Scortecci nella sua bellissima opera sugli Insetti, in due grossi volumi (Edizioni Labor), che avevo fin dall'infanzia. Non me la sentii di metterle in un vero e proprio nido artificiale, anche per pigrizia e mancanza di tempo, preferendo lasciarle in uno scatolino di plastica a chiusura ermetica, con parte del loro terriccio originale. Le ho nutrite con acqua zuccherata per qualche mese, ma non riuscivo ad osservarle agevolmente, perché si erano completamente nascoste alla mia vista, com'era naturale. Ho finito così col trascurarle, e me ne pento, molto. Anche perché dopo di allora non sono più riuscito a vederne neanche una. Spero di avere un'altra occasione!


Cavolo, peccato che la colonia sia deceduta... :sad1: vabbe, grazie comunque per le informazioni, gentilissimo :happy:
Avatar utente
MattiaMen
moderatore
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 17 set '11
Località: Arezzo/Firenze
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda quercia » 06/04/2012, 18:02

forse ho appena trovato una regina sul mio terrazzo, ma mi sa che dovrò vedermela da solo a quel che leggo :sad1:
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda MattiaMen » 07/04/2012, 1:00

Un mesetto fa trovai una regina sotto a un sasso.
L'avevo sistemata in una eppendorf con camera d'acqua e con della terra, all'interno di una piastra petri con fondo in gesso.
Dopo 1 o 2 settimane è morta.
Ora sto allevando collemboli, così da avere un bel po di cibo per ritentare in futuro, e credo che proverò con una fondazione molto più naturale (ma meno osservabile).
Avatar utente
MattiaMen
moderatore
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 17 set '11
Località: Arezzo/Firenze
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda quercia » 07/04/2012, 3:42

le piastre di petri con le formiche non c'entrano...troppo grandi e troppo panico
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda MattiaMen » 07/04/2012, 11:39

quercia ha scritto:le piastre di petri con le formiche non c'entrano...troppo grandi e troppo panico


Infatti all'interno c'era l'eppendorf. La petri serviva per inserire i collemboli e permettergli di cacciarseli.
Avatar utente
MattiaMen
moderatore
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 17 set '11
Località: Arezzo/Firenze
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda quercia » 11/04/2012, 14:35

la mia uunica precauzione è stata mettere la regina nella classica provetta con serbatoio ma verticale e con un pizzico di terra. nessuno sa nulla sulla fondazione di Ponera sp
suppongo lo sia, la depressione sul gastro è evidente
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda david » 14/08/2012, 23:16

potrebbe essere anche Cryptopone o Hypoponera...riesci mica a fare foto?
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda quercia » 15/08/2012, 9:36

vorrei ma è morta da mesi, esattamente dopo una settimana in provetta....
ho buttato il cadavere pochi giorni fa nonostante tutte le mie promesse di fotografarla, ormai il campioneera malridotto ma era lei al 95%
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda Luca.B » 15/08/2012, 11:11

E' una specie molto difficile da far fondare....credo che solo Sergio ci sia riuscito (almeno a far nascere qualche operaia...poi mi sembra la colonia si sia estinta). :unsure:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: ponera coarctata

Messaggioda david » 15/08/2012, 12:35

E' una specie semiclaustrale e le abitudini della regina nella prima fase di fondazione non sono molto conosciute.inoltre è una specie un po' delicata da tenere...
A mio avviso è molto interessante (come del resto le altre formiche ipogee) :love2: :love2:
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Ponera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti