Ponerinae in casa

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda enrico » 23/12/2012, 0:03

Speriamo solo che con tutte le difficoltà della specie le tue mani riescano dove altri hanno fallito :) Magari la colonia già avviata potrà aiutare in questo senso :unsure:
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda winny88 » 23/12/2012, 11:39

Stamattina messo un Telmatoscopus morto... Attaccato dalle operaie con una ferocia inaudita! :shock: Neanche i Camponotus più feroci fanno così. Appena trovato 3-4 operaie lo hanno afferrato con le mandibole e poi hanno fatto una cosa particolarissima: rimangono dritte con l'addome verso l'alto sostenendosi solo con le mandibole ed iniziano a dimenarsi come per straziare e squarciare la preda. Sembrano dei vermi che ci escono da dentro :lol: . Davvero delle cacciatrici incredibili :-D . A quanto pare gradiscono prede anche un po' più grosse come appunto i Telmatoscopus .
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8824
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda enrico » 23/12/2012, 13:15

Hai come filmare? :P Non credo si trovi facilmente su internet un documento su questo!!
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda winny88 » 23/12/2012, 13:35

Posso provare col microscopio USB. Le immagini non saranno il massimo ma forse si vede qualcosa ;)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8824
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda Dorylus » 23/12/2012, 17:39

Interessante , come fanno i coccodrilli per smembrare , un comportamento che non avevo idea potessero fare anche delle formiche
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda winny88 » 23/12/2012, 18:09

I coccodrilli ruotano su se stessi. Queste operaie perdono il contatto col suolo con le zampe e restano attaccate solo con le mandibole e si agitano. Appunto come detto, se guardate da lontano, sembrano vermetti :smile:
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8824
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda winny88 » 27/12/2012, 19:09

Stasera altra grande ondata di sciamatura, ancora più intensa! Le regine ormai me le ritrovo addosso e sul monitor del computer. La situazione ambientale è la stessa, solo da un paio di giorni c'è un po' di vento scirocco che ha riscaldato quasi impercettibilmente l'aria. Molti esemplari si radunano vicino alla luce al neon della stanza. Nonostante la loro natura ipogea quindi durante la sciamatura anche questa specie si comporta come molte altre ricercando di notte le fonti di luce intensa :) .

Ho fatto un paio di foto che mi conservo perchè me ne vergogno a morte :oops: . In pratica è una parete con le mattonelline del battiscopa da cui partono le regine, ma si vedono solo dei puntini neri sfocati. Se non riesco a fare di meglio posterò quelle almeno per dare un'idea :smile:

L'allevamento per ora procede bene, in questi 2 giorni ho trovato anche alcune zanzare!!! Ancora ne nasce qualcuna in un sottoscala del giardino. Molto gradite :yellow: . Uova non ho idea se ne siano state deposte perchè la torba rende ardua un'osservazione buona. Purtroppo bisogna scegliere con queste formiche se osservarle male o non osservarle affatto (almeno in fase di fondazione). Se di uova ce ne saranno credo che però raggiunto lo stadio larvale saranno visibili. Poi i bozzoli dovrebbero essere molto grandi in rapporto alla grandezza definitiva delle operaie, quindi quelli non potranno passare inosservati se ce ne saranno.

La torba se il coperchio resta chiuso trattiene bene l'umidità, ma dopo 3-4 giorni mi sembra sia il caso di riumidificarla. Io ho usato un nebulizzatore spruzzando da lontano e mi sembra che sia andato bene. E' un'operazione non stressante (per me) perchè aprire il porta CD non comporta alcunissimo problema perchè queste formiche, come è noto, non riescono ad arrampicarsi sulla plastica che è troppo liscia. Somministrare cibo, ripulire e riumidificare sono quindi operazioni comode. L'ultima però va fatta e va fatta periodicamente direi appunto ogni 3-4 giorni. Dopo umidificato si forma condensa sotto il coperchio, ma appunto se si vuole osservare un poco meglio basta aprire :smile:

Continuiamo ad osservare ;)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8824
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda winny88 » 29/12/2012, 19:38

E' un'indecenza perchè oltre alla bassezza dei mezzi tecnici di cui dispongo si aggiunge il luogo chiuso e la mancanza di luce adeguata. Però almeno si intuisce un po' la cosa :roll: . Escono dagli spazi nella malta delle mattonelle del pavimento e dalla fessura tra le mattonelline del battiscopa (prima foto), poi si arrampicano e poi volano. Svolazzano per tutta la camera e vengono attirate dalla luce al neon (nella seconda foto se ne vedono appunto un paio sul muro vicino alla luce) :)

Spoiler: mostra
Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Spoiler: mostra
Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8824
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda winny88 » 31/01/2013, 22:03

Un paio di aggiornamenti interessanti :smile:

La colonietta iniziale procede direi niente male per ora. Le novità sono che visto che nel porta CD non mi convinceva l'eccessivo spazio sovrastante e il fatto che l'umidificazione della torba dovesse essere esterna e incostante e ciò provoca che l'umidità ha diciamo, un andamento sinusale, e la torba diventa in alcuni momenti anche molto secca, ho deciso di trasferire il tutto in provetta in modo che il cotone umido del serbatoio umidifichi costantemente. La modifica la ho apportata in realtà quasi 3 settimane fa quindi ho potuto osservare per un po' gli sviluppi.

La sistemazione mi sembra decisamente migliore perchè la torba è sempre umida, è stata organizzata perfettamente in cunicoli e gli spazi di aria sono molto diminuiti. Mi sono permesso di rubare l'idea di zambon :yellow: : chiudere col tappo di cotone con un singolo buchino però e tappato da cotone messo non all'interno, ma all'esterno, alloggiato e pressato nella cavità del tappo (le provette della farmacia hanno il tappo concavo) per aumentare ulteriormente il tasso di umidità. Sotto la stessa mattonellina del battiscopa ho potuto prelevare occasionalmente altre operaie, che essendo evidentemente tutte della stessa maxicolonia che colonizza la stanza, mi sembra siano state pienamente accettate. Ora dovrebbero essere varie decine.

Si nutrono costantemente con insettini. Provata una goccettina di miele vicino al tappo di plastica... Mai più! Perchè mi è costato solo la morte di 3 operaie :uhm: . Apparte questo, in questo mese ho trovato ogni tanto qualche cadaverino spostato sotto il tappo, ma credo 4-5 non di più, quindi per ora niente di preoccupante.

La regina (anzi, LE regine :yellow: ; dopo tratteremo anche questo, in questa provetta dovrebbero essere 3) sono costantemente nei cunicoli e sono le uniche che si vedono di rado fare capolino. Tracce di covata decisamente zero, probabilmente non c'è, forse per il periodo (speriamo), ma c'è sempre il beneficio del dubbio che possa essere nascosta nei cunicoli. Se mi sembrerà che l'allevamento "attecchisca" ho in progetto una sistemazione con nido orizzontale senza arena, molto basso, ma con una camera con foro nel vetro (non possono uscirne perchè per loro il vetro, soprattutto a testa in giù, è un tabù :lol: ) per accedere. Questa idea la ho presa da un video che ho visto, ma ne parleremo al momento della necessità (sperando che ci sia!).

Altra notizia decisamente eccitante per me ( :-D ) è che a distanza di settimane dalla sciamatura ora trova in ogni anfratto della stanza, negli spigoli e sotto ogni oggetto, [color=#0000FF]molte regine dealate[/color]!!! :shock: .

Sono davvero tante e ciò mi ha permesso di provare vari approcci, tutti con torba in provetta. Sto provando regina solitaria, fondazioni in poliginia di gruppetti da 3, in entrambi i casi con o senza alcune operaie prelevate sempre nel solito posto. Dovrebbe essere una specie abituata alla fondazione in poliginia, inoltre l'aiuto delle operaie dovrebbe essere gradito perchè dopotutto provenienti dalla colonia materna. Però, non essendo per niente sicuro della validità di queste affermazioni ho preferito provare varie possibilità. Le provette nuove sono allestite da un paio di giorni, per gli sviluppi saranno necessari gli aggiornamenti futuri. Uno credo che lo farò a breve con qualche foto al microscopio USB.

Tutte le provette in cassetto in quella stessa stanza con temperatura costante di circa 21 gradi al momento.

La considerazione finale è che sono felicissimo, oltre della scoperta della colonizzazione di queste formiche in casa mia, del fatto di aver appreso che evidentemente questo sistema di colonie, fondato a quanto pare su poliginia e polidomia, deve essere perfettamente autonomo ed autoalimentante perchè direi che la loro sciamatura, anche in ambiente chiuso, possa ritenersi efficace. Dubito infatti che un così grande numero di regine infeconde possa dealarsi tutto insieme :smile:

Vedremo come procederà :-D
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8824
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda Bremen » 31/01/2013, 22:29

Che belle notizie! E' un'occasione unica per noi del forum di poter, attraverso te, sapere qualcosa di più sulla loro fondazione e mantenimento della colonia!
In fondazione:
Solenopsis sp.
Piccole colonie:
Camponotus cruentatus
Lasius (Lasius)
Camponotus sp. ( probabile C. barbaricus)
Avatar utente
Bremen
major
 
Messaggi: 2448
Iscritto il: 20 mar '12
Località: Bilbao, Spagna
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda Luca.B » 31/01/2013, 23:32

winny88 ha scritto: Dubito infatti che un così grande numero di regine infeconde possa dealarsi tutto insieme :smile:

Vedremo come procederà :-D


Aspetta a tirare conclusioni affrettate.... :winky: :smile:

Credimi, non sarebbe la prima volta. Lo scorso anno mi sciamarono in camera le Temnothorax unifasciatus. Ne trovai parecchie dealate un pò ovunque...nessuna di loro ha poi fondato realmente (al massimo qualche sporadica deposizione mai portata a termine)....mentre altre della stessa specie trovate fuori, hanno fondato regolarmente.

Io ho allevato per un annetto una colonia di Ponera sp. con una regina. La colonietta che contava di una 30na di operaie aumentò fino ad un certo punto...poi, pian piano, iniziò improvvisamente a regredire (mai capito il perchè) fino a che la regina non morì. Io la tenevo in un formicaio di gesso variante 2 ben inumidito. Ci si trovavano benone.

Credo che da qualche parte ci fosse un inizio di diario...o qualcosa del genere. :unsure:

Tienici aggiornati...
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Ponerinae in casa

Messaggioda entoK » 04/02/2013, 22:58

Forse ti riferisci a questa discussione o alla colonia che citi sempre lì che in precedenza aveva beccato l'acaricida.. :?:

Comunque complimenti per le sperimentazioni speriamo davvero che si chiarisca qualcosa! :clap:
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2108
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Precedente

Torna a Ponera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite