Mai provate le Cataglyphis?

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 31/08/2011, 21:04

io ho delle cataglyphis italicus, una colonia già avviata con poco più di 50 esemplari
cosa mi dite riguardo l'ibernazione per specie come questa amanti del caldo?
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda Filobass » 31/08/2011, 21:18

Sarebbe interessante vedere come le hai sistemate...posteresti qualche foto :yellow: ?
Sono convinto che non vogliano l'ibernazione...io le lascerei alla temperatura domestica.
Avatar utente
Filobass
minor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: 10 mar '11
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 31/08/2011, 21:33

per ora sono in un nido simile a questo Immagine

Uploaded with ImageShack.us

anche se l'arena è solo 30x30......
ne costruirò uno più grande al più presto.

l'uscita superiore è collegata ad una provetta con acqua ed è li che tengono uova e pupe

prometto foto la settimana prox
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda ParroccheTTo » 31/08/2011, 21:58

quercia ha scritto:io ho delle cataglyphis italicus, una colonia già avviata con poco più di 50 esemplari
cosa mi dite riguardo l'ibernazione per specie come questa amanti del caldo?


Io non me ne intendo, ma andando a logica credo che 4 mesi bastino (se alle Pheidole ne bastano due...). Oppure ti orienti dal posto in cui hai trovato la colonia, e calcoli quanti sono i mesi in cui la temperatura scende sotto i 15 - 10 gradi.
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 31/08/2011, 22:10

non uso molto il riscaldamento in camera mia, magari la cosa migliore sarà nei prossimi mesi osservare il loro comportamento per vedere se rallentano o meno le loro attività
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda feyd » 31/08/2011, 22:12

beh se sono della tua zona la temperatura ambiente della camera dovrebbe andare più che bene o almeno credo :lol:
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5741
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda GianniBert » 01/09/2011, 8:12

Il mio consiglio è tenere sotto osservazione i nidi esterni e vedere come si comportano le operaie.
In realtà il consiglio che ti è già stato dato mi sembra il migliore: tenerle a temperatura ambiente e lasciar fare a loro, visto che probabilmente non faranno un vero e proprio letargo, ma subiranno solo un rallentamento di attività.
Piuttosto per "temperatura ambiente” intenderei quello esterno: sposterei la colonia in un locale non artificialmente riscaldato e basta.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4419
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 08/09/2011, 18:01

da un pò di giorni molte stazionano nell'arena su un sasso, che non è assolutamente più caldo del nido, non si agitano più di tanto con le virazioni e mi ignorano quando faccio operazioni nell'arena.
non capisco se i pochi gradi in meno di questi giorni le hanno rallentate ed anno bisogno di calore o se si sono completamente abituate alla mia presenza. magari entrambe le cose ;)
ho appena collegato le nuova arena senza nessun problema.
neanche una operaia che dal fondo nel nido sia andata a vedere cosa succede all'ingresso :unsure:
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 08/09/2011, 18:36

ecco come le ho sistemate, in un terrario per serpenti :lol: 80x27x27
essendo aperto da un lato e non dall'alto la visibilità e l'accesso sono perfette e loro mi sembrano pessime arrampicatrici, almeno sulle superfici lisce


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 08/11/2011, 20:23

purtroppo la colonia ha subito un lento ma inesorabile declino
le loro capacità di fuga e voglia di esplorare sono eccezionali, ne ho perse più cosi che di morti reali che cmq sono state molte.
non ho trovato il cadavere di una regina, chissa....sarà gemmata :lol: :lol: :lol:
, a volte trovo un' operaia che cammina per la stanza e non mi spiego come
mi è rimasta una sola regina e qualche operaia
cosa mi consigliate? un'ibernazione o un tentativo di adozione? oltre che più precauzioni?

ho notato che in natura sono ancora attive
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda GianniBert » 09/11/2011, 10:20

So solo che è difficilissimo tenere Cataglyphis in cattività.
Credo che l'ambiente esterno che hai creato sia ottimo, ma forse i deficit sono nell'umidità del nido interno: dosarli correttamente potrebbe essere impossibile o molto difficile.
Prova a mettere una bacinella con un cm d'acqua sotto l'Ytong, tanto ormai se l'equilibrio è compromesso e tanto vale provare altre strade.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4419
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 09/11/2011, 10:41

non sono più nel nido, ma in provetta da un bel pò anche perchè l'arena era si bella, ma poco sicura: loro riuscivano ad uscire e le maledette pheidole ad entrarci
cmq oiù che nel nido vivevano nella sezione di tubo con la provetta collegata quindi credo che l'umidità se la gestivano da sole anche perchè il nido era moolto grande per la colonia
gli esemplari morti inoltre avevano dei comportamenti strani, disorientamento e a volte crisi. sospetto che la colpa sia anche della tossicità dell'antifuga
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 09/11/2011, 15:04

ho esplorato solo un nido in natura e la colonie era pochi cm sottoterra, non più di 20. quindi sicuramente non gradiscono per niente l'umidità senò si stabilirebbero più in profondità dove la terra è più umida no?
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 13/11/2011, 1:52

sono rimasto con una regina 3 operaie e due bozzoli che non credo vivi... la regina non depone da molto
qualunque consiglio è ben accetto
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Mai provate le Cataglyphis?

Messaggioda quercia » 06/12/2011, 22:57

colonia estina ed ho capito il perchè
l'antifuga da me usato è risultato per loro tossico e letale.
con altre specie che non osano neppure oltrepassarlonon ho avuto problemi ma le Cataglyphis con la loro indole esplorativa e le loro grandi dimensioni, sicuramente si sporcavano molto e di conseguenza pulendosi, ne ingoiavano molto
molte sono riuscite ad evadere per cio non ho potuto notare e comprendere in tempo i sintomi di avvelenamento
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Cataglyphis

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite