Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda ParroccheTTo » 06/07/2011, 13:45

Ho una neocolonia di 5 operaie di Crematogaster scutellaris e devo presto inserire la provetta in un'arena poichè hanno cominciato a distruggere il cotone che funge da tappo.

La regina è stata trovata in ottobre 2010, ma ha deposto solo dopo l'ibernazione e non vi dico il macello che c'è in provetta. La riserva d'acqua è completamente finita e ho già cercato di farle spostare in una provetta pulita e con serbatoio pieno ma, una volta spostate con la forza (5 giorni senza dare segno di volersi muovere) hanno spostato covata e regina il più lontano possibile della riserva d'acqua.

Abbiamo capito tutti che le Crematogaster preferiscono ambienti secchi! Ma se io collegassi una provetta senza riserva d'acqua (ossia completamente vuota) ad un'arena nella quale ci sarebbe una fonte d'acqua costante utile per farle abbeverare?

Che problemi possono manifestarsi?
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Priscus » 06/07/2011, 13:53

ParroccheTTo ha scritto:Ho una neocolonia di 5 operaie di Crematogaster scutellaris e devo presto inserire la provetta in un'arena poichè hanno cominciato a distruggere il cotone che funge da tappo.

La regina è stata trovata in ottobre 2010, ma ha deposto solo dopo l'ibernazione e non vi dico il macello che c'è in provetta. La riserva d'acqua è completamente finita e ho già cercato di farle spostare in una provetta pulita e con serbatoio pieno ma, una volta spostate con la forza (5 giorni senza dare segno di volersi muovere) hanno spostato covata e regina il più lontano possibile della riserva d'acqua.

Abbiamo capito tutti che le Crematogaster preferiscono ambienti secchi! Ma se io collegassi una provetta senza riserva d'acqua (ossia completamente vuota) ad un'arena nella quale ci sarebbe una fonte d'acqua costante utile per farle abbeverare?

Che problemi possono manifestarsi?


Non conosco personalmente questa specie, ma le mie Lasius emarginatus non volevano evadere ma solo cercare cibo...

Quando gli ho dato il miele hanno smesso di tentare la fuga, spesso preferiscono spazi angusti quando la colonia è piccola, forse hanno soltanto fame ;)

PS: l'acqua nella provetta è indispensabile
Colonie in allevamento:
Messor capitatus 2000 operaie con 1 Regina
Avatar utente
Priscus
major
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 28 mag '11
Località: Estrema provincia di (BO)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Luca.B » 06/07/2011, 14:00

ParroccheTTo ha scritto:...Ma se io collegassi una provetta senza riserva d'acqua (ossia completamente vuota) ad un'arena nella quale ci sarebbe una fonte d'acqua costante utile per farle abbeverare?

Che problemi possono manifestarsi?


Nessuno. :smile:

Io faccio così con tutte le specie. :smile:

Infatti non capisco perchè, quando ci sono operaie in provetta, ci si debba incapponire e complicare la vita nel tentativo di far traslocare una colonia in una provetta con acqua. Basta tenere la provetta vecchia (con la riserva ormai esaurita) in un'arena dove c'è una riserva di acqua...e porre quest'ultima nelle vicinanze dell'imboccatura della provetta. :smile:

Io per regine con almeno 3 operaie uso questa procedura.

Diversa cosa è una regina sola...solo in quel caso uso la tecnica del trasloco in una nuova provetta con serbatorio.
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda ParroccheTTo » 06/07/2011, 14:06

Non credo il problema sia del cibo: avevo somministrato un po' di miele e non l'hanno toccato. Stessa cosa con un moscerino (che ho poi tolto).

Quindi dici che l'acqua va bene anche in arena?

Sarebbe molto più comodo, considerando anche che lo spazio nella provetta aumenterebbe e il problem del cotone sporco verrebbe eliminato! :)

Appena finisco l'arena le inserisco subito.
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Priscus » 06/07/2011, 14:07

Luca.B ha scritto:
ParroccheTTo ha scritto:...Ma se io collegassi una provetta senza riserva d'acqua (ossia completamente vuota) ad un'arena nella quale ci sarebbe una fonte d'acqua costante utile per farle abbeverare?

Che problemi possono manifestarsi?


Nessuno. :smile:

Io faccio così con tutte le specie. :smile:

Infatti non capisco perchè, quando ci sono operaie in provetta, ci si debba incapponire e complicare la vita nel tentativo di far traslocare una colonia in una provetta con acqua. Basta tenere la provetta vecchia (con la riserva ormai esaurita) in un'arena dove c'è una riserva di acqua...e porre quest'ultima nelle vicinanze dell'imboccatura della provetta. :smile:

Io per regine con almeno 3 operaie uso questa procedura.

Diversa cosa è una regina sola...solo in quel caso uso la tecnica del trasloco in una nuova provetta con serbatorio.


Chiarisco, mi sono espresso male:

Se la colonia non può uscire dalla provetta l'acqua è indispensabile, se la colleghi in arena e gli dai acqua da lì nessun problema

...pardon
Colonie in allevamento:
Messor capitatus 2000 operaie con 1 Regina
Avatar utente
Priscus
major
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 28 mag '11
Località: Estrema provincia di (BO)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda ParroccheTTo » 08/07/2011, 19:27

Ho seguito i vostri consigli, e ho trasferito la colonia nella provetta con arena inclusa.

La provetta (10 cm) è molto grande per la colonia composta da una regina con 5 operaie (e una misera covata). Usufruirò di questo per mantenerle dentro finché non raggiungeranno i 100 indiviui; dopodichè dritte in formicaio :-D

Per adesso sono tutte concentrate a ingozzarsi di acqua zuccherata: il loro primo pasto!

Vi allego delle foto del complesso:

Immagine

Immagine

Immagine

(Preciso che dovevo ancora stendere bene l'olio di vaselina :roll: )
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Rhebir94 » 08/07/2011, 22:38

Un bel soprammobile :-D
SPECIE IN ALLEVAMENTO:
Camponotus ligniperda :wow:
Lasius flavus
Aphaenogaster subterranea
Messor capitatus
Solenopsis fugax
Avatar utente
Rhebir94
major
 
Messaggi: 1141
Iscritto il: 4 giu '11
Località: Dronero
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Amedeo » 14/09/2011, 12:14

io quando avrò bisogno di dare altra acqua alle regine in provetta gliela metterò con una siringa dotata di ago! non so se nel nostro portale ma l'ho letto da qualche parte, mi sembra una buona soluzione non trovate?
Tetramorium caespitum (Regina + 60ina di operaie)
1°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
2°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
3°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
Lasius sp. (Regine varie ognuna con una 10ina di uova)


Macchina fotografica digitale "OLYMPUS VR-310" >100€
Avatar utente
Amedeo
larva
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 9 set '11
Località: Crevalcore (BO)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda GianniBert » 14/09/2011, 12:24

Solo se l'ago è più lungo di tanto dello spazio da attraversare!

Attento: a volte con questo sistema si hanno perdite e travasi di acqua oltre il muro di cotone!
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus nylanderi - Camponotus claripes - Camponotus cruentatus - ... Kalotermes flavicollis
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4494
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Amedeo » 14/09/2011, 12:53

certo infatti la tecnica è alternare il prelievo d'aria con l'immissione d'acqua! ammetto che potrebbe nn essere semplice, ma si può provare con una provetta senza bambine dentro!
Tetramorium caespitum (Regina + 60ina di operaie)
1°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
2°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
3°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
Lasius sp. (Regine varie ognuna con una 10ina di uova)


Macchina fotografica digitale "OLYMPUS VR-310" >100€
Avatar utente
Amedeo
larva
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 9 set '11
Località: Crevalcore (BO)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Priscus » 14/09/2011, 13:42

Amedeo ha scritto:certo infatti la tecnica è alternare il prelievo d'aria con l'immissione d'acqua! ammetto che potrebbe nn essere semplice, ma si può provare con una provetta senza bambine dentro!


Trovare canule così lunghe è sempre un problema e visto che le siringhe normali non entrano nelle provette bisogna chiedere quelle da drogati e non tutte le farmacie te le danno volentieri. Poi c'è il rischio contaminazione e fuga, secondo la mia esperienza spostarle in provetta pulita è sempre più pratico e sicuro.
Colonie in allevamento:
Messor capitatus 2000 operaie con 1 Regina
Avatar utente
Priscus
major
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 28 mag '11
Località: Estrema provincia di (BO)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Amedeo » 14/09/2011, 14:04

buona osservazione, in effetti se la provetta è sporca meglio! cmq meglio per il farmacista avrebbe qualcosa da raccontare ai clienti!
Tetramorium caespitum (Regina + 60ina di operaie)
1°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
2°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
3°Crematogaster scutellaris (Regina + 10ina di uova)
Lasius sp. (Regine varie ognuna con una 10ina di uova)


Macchina fotografica digitale "OLYMPUS VR-310" >100€
Avatar utente
Amedeo
larva
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 9 set '11
Località: Crevalcore (BO)
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda zambon » 14/09/2011, 14:15

Priscus ha scritto:
Amedeo ha scritto:certo infatti la tecnica è alternare il prelievo d'aria con l'immissione d'acqua! ammetto che potrebbe nn essere semplice, ma si può provare con una provetta senza bambine dentro!


Trovare canule così lunghe è sempre un problema e visto che le siringhe normali non entrano nelle provette bisogna chiedere quelle da drogati e non tutte le farmacie te le danno volentieri. Poi c'è il rischio contaminazione e fuga, secondo la mia esperienza spostarle in provetta pulita è sempre più pratico e sicuro.

A prescindere che è sempre meglio secondo me arena con riserva o nuova provetta, provate le inframuscolo da 2,5, sono sottili quanto quelle da insulina (non è solo roba da tossici ma qualunque strumento medico serve a chi ne necessita per cure, in quanto strumento dipende da che uso ne si fà) e hanno l'ago da inframuscolare.
Il tappo di cotone però non farà più appunto da tappo, ci saranno sicuramente piccoli o grandi allagamenti nella "camera di fondazione".
Secondo me meglio arena o trasloco. :smile:
Lasius paralienus - Lasius emarginatus
Tetramorium sp. - Aphaenogaster sp.
Crematogaster scutellaris - Solenopsis fugax - Camponotus ligniperda
Camponotus fallax - Dolichoderus quadripunctatus
Avatar utente
zambon
moderatore
 
Messaggi: 2751
Iscritto il: 26 apr '11
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Luca.B » 14/09/2011, 14:19

Sconsiglio anche io l'uso di siringhe per riempire il serbatoio... :uhm:

A quel punto ribalta la vecchia provetta in quella nuova...si stressano tutti meno. :winky:


Io terrei l'arena con la provetta aperta ed uns erbatoio di acqua a parte. Anche perchè quando avrai 10-15 operaie, non riuscirai più neanche ad aprire la provetta, poichè immediatamente si fionderanno fuori correndo da tutte le parti... :winky:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Umidità necessaria in provetta? (Crematogaster)

Messaggioda Rizzaculo » 22/08/2017, 18:03

Ciao a tutti, mi inserisco in questo discorso avendo avuto pure io problemi con le scorte l'acqua in provetta.
Ho risolto passando dalle provette in vetro a quelle in plastica procedendo in questo modo:
1.Taglio il fondo della provetta in cui ospiterò la covata
2. Incalzo sul fondo della provetta tagliata una uguale provetta però piena d'acqua.
Ovviamente i due tappi di cotone sempre presenti.
In questo modo evito stress a me e alle formiche, quando finisce l'acqua nella provetta serbatoio, la stacco la riempio di acqua e la rincalzo sotto la provetta che ospita le formiche.
Fin ora ho provato molti metodi, tutti infruttuosi o alquanto complicati, ritrovando in questa soluzione un rimedio veloce e facile, anche per alimentare le mie piccole :yellow:
Allegati
provetta.png
esempio di provetta con scorta d'acqua intercambiabile
Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata. (A. Einstein)
Avatar utente
Rizzaculo
uovo
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 22 ago '17
Località: Calabria
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Riscaldamento e Umidificazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 24 ospiti