Polyergus rufescens - l'adozione

Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Luca.B » 28/03/2012, 12:17

Molti di voi conosceranno già questa particolare specie (per chi non ne sa molto, li indirizzo agli altri post aperti ).

Riassumendo le notizie più importanti, questa è una specie schiavista, le cui operaie non riescono a svolgere nel formicaio tutte quelle attività classiche delle operaie di formica (come prendersi cura della nidiata, mangiare cibo da poi distruire alle altre operaie per trofallassi,tenere in ordine il formicaio, ecc...), quindi hanno bisogno di operaie schiave che sopperiscano alle loro mancanze. Sanno però fare bene una cosa...usurpare!

Le regine di questa specie presentano una varietà di comportamenti in fondazione, tra cui:

- seguire spedizioni di un'altra colonia di Polyergus rufescens e approfittare della confusione generata dai soldati intenti a rubare i bozzoli per entrare nel formicaio e raggiungere la regina, per poi assassinarla e prendere il controllo del formicaio;
- Trovare piccole coloniette giovani con ancora operaie di prima o seconda generazione e dopo aver ucciso la regina prenderne il posto (avere a che fare con colonie giovani e piccole da loro il vantaggio di avere meno resistenza);

Queste sono solo due dei diversi modi di fondare di questa specie. Una volta preso il controllo del formicaio bersaglio (solitamente appartenente sempre alla stessa specie iniziale), la regina inizia a deporre le suo uova che daranno vita a soldati. Questi, successivamente, usciranno per saccheggiare altri formicai della specie bersaglio, rubandone le pupe...e la cosa va avanti per tutta la vita della colonia, con circa 2000-3000 bozzoli rubati a settimana (da una colonia matura) per tutto il periodo estivo (maggio/giugno - settembre).

Ma veniamo, invece, a come avviene l'adozione della regina da parte della nuova colonia.

Spesso si sente parlare di "adozione" sul forum...e si pensa ad un qualcosa di semplice e rapido. Il processo, per quello che ho potuto osservare, è invece abbastanza lungo (qualche giorno) e decisamente molto violento. Questo spiega anche il perchè non sempre porti ad un esito positivo. Consideriamo poi che questa specie ha carte a suo favore...quindi rispetto ad altre specie è anche agevolata.

La regina, tra i vari ormoni di cui è dotata, è in grado di produrre ormoni "calmanti"...quindi che abbassano il grado di aggressività della colonia. Dopo l'uccisione della regina madre, comunque le operaie si accorgono dell' intrusa...e la attaccano. Questa è la fase più delicata dell'adozione. La regina non oppone grandi resistenze se non proprio quando ci è costretta. Questo suppondo perchè ha bisogno di quelle operaie e sarebbe controproducente ucciderle.
Le operaie orfane sono decisamente violenti e sballottolano la regina da una parte all'altra del formicaio.

Ecco qualche ripresa di questa fase:

Spoiler: mostra


Spoiler: mostra


Spoiler: mostra


Questa fase è durata circa 24 ore....dopo gli animi della colonia iniziano a placarsi e le prime operaie iniziano a leccare in maniera ossessiva la regina che viene comunque mantenuta bloccata da alcune operaie.
Come dicevo la regina subisce volontariamente...ma se e quando un'operaia esagera con l'attacco, allora gli basta un solo colpo di mandibola (rivolto solitamente a bucare la testa dell'operaia) per lasciare tramortita l'operaia irruenta che da li a poche ore morirà definitivamente (come mostra la fine del prossimo filmato).

Spoiler: mostra


Dopo circa 10/12 ore ecco il risultato:

Spoiler: mostra


...la regina, ormai adottata, è sommersa dalle operaie schiavizzate che la circondano e la coprono quasi in venerazione totale. Viene continuamente leccata e nutrita, mentre resta immobile nel centro del suo harem.
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Dorylus » 28/03/2012, 12:26

Davvero bellissima , questa è una specie davvero interessantissima !!!
Per curiosità questa specie ha delle preferenze alimentari oppure si adegua facilmente all'alimentazione tipica delle altre specie allevabili?
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Luca.B » 28/03/2012, 12:42

Si adegua completamente. In realtà è come mantenere una colonia del genere Formica...quindi le si da esattamente le stesse cose ed ha più o meno gli stessi comportamenti. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda feyd » 28/03/2012, 17:48

Luca.B ha scritto:Si adegua completamente. In realtà è come mantenere una colonia del genere Formica...quindi le si da esattamente le stesse cose ed ha più o meno gli stessi comportamenti. :smile:



salvo che si devono fornire bozzoli a cadenza giornaliera\settimanale, e farlo non è spesso facile ;)
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5741
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda ParroccheTTo » 28/03/2012, 22:15

Interessantissime riprese!
Come hai fatto nello specifico? Hai simulato un "attacco naturale" da parte della regina, mettendola nei pressi dell'entrata del formicaio e lasciando che uccidesse la regina di questa colonia di Formica?
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1247
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Luca.B » 29/03/2012, 1:32

Nessuna delle due...semplicemente ho prelevato un centinaio di operaie da un fortmicaio maturo di Formica cunicularia. Ho quindi messo le operaie in un nido di gesso variante 2. A quel punto, lasciatele calmare, ho inserito la regina che è stata immediatamente attaccata violentemente e portata nel formicaio. Qui ha passato molte ore in balia della colonia...per poi, alla fine, far valere la sua superiorirà ormonale. :smile:

Tendo a precisare che sono stato obbligato a farlo perchè ho ritrovato una regina di Polyergus rufescens reietta proprio qualche giorno fa e, mancando bozzoli da farle adottare e dispiacendomi vederla morire, ho preferito usare questa techica che, sebbene sia anche naturale ma rischiosa, almeno le dava una possibilità di stare bene.

La regina, ora, sta in ottima forma, alimentata e pulita dalle sue operaie schiave. :yellow:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda feyd » 29/03/2012, 11:11

Luca hai trovato una reina di polyergus adesso? Racconta che sono interessato.
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5741
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Luca.B » 29/03/2012, 12:01

Si...trovata qualche giorno fa per caso, smuovendo un piccolo ammasso di terra (un piccolo cumulo che sospettavo fosse un mini formicaio). La regina era in compagnia di pochissime operaie...molto probabilmente aveva usurpato appunto un formicaio in fase di avvio (forse di una regina sciamata lo scorso anno). Le operaie erano una decina e talmente piccole (si vedeva erano di prima o seconda generazione) che non sono riuscito a prenderle.

Così ho fatto adottare alla regina un'altra colonietta più numerosa che ho appositamente creato per lei.

Ho voluto postare questo video anche per far capire a tutti coloro che parlano di "adozioni semplici" o considerano l'adozione come metodo sicuro di sviluppo della colonia che, invece, l'adozione è una tecnica spesso violenta...e soprattutto imprevedibile.
Se una regina come questa, la cui natura è proprio quella di sottomettere e farsi adottare, subisce un attacco simile (ricordo che ha passato due giorni sballottolata ovunque)...pensate a cosa accadrebbe ad una regina che non ha i mezzi chimici necessari per fare una cosa simile. Magari inizialmente le operaie sono calme...poi, dopo 3-4 giorni, esplode la "furia" e la regina è spacciata!

Pensiamo che molte di queste regine vengono uccise nel tentativo di farsi adottare...e se accade a loro che hanno armi chimiche e fisiche, una regina che non è predisposta ha molte più probabilità di essere fatta fuori. :winky:


Quindi basta con questa follia del considerare l'adozione come una tecnica sicura e consigliata... :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda feyd » 29/03/2012, 12:08

Ah grazie luca dell'info interessantissima, e ne devi avere di tempo e fortuna per beccare un nodo di formica in pochi cm di terra che contenessa una polyergus :lolz: :lolz:

Ora quindi hai 2colonie di poly avoglia a bozzoli quindi :yellow:
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5741
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Luca.B » 29/03/2012, 12:36

Hahahhahahahaah :yellow:

Non per nulla dada mi chiama "il cacciatore"...diciamo che ho abbastanza fortuna nel trovare le specie che mi interessano. :win:
Ad ogni modo, come sempre, gli incontri più particolari li fai quando meno te lo aspetti. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Dorylus » 29/03/2012, 17:25

è anche questione di luoghi penso , io non ho mai trovato una Polyergus ma trovo moltissime regine di Formica sp pensa praticamente io trovo facilmente le specie schiavizzate ma non ho mai trovato il sogno proibito :-)
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda GianniBert » 29/03/2012, 17:41

Potrebbe anche essere che tu non ne abbia in zona, ma tutto sta nell'incappare nelle loro scorrerie, altrimenti sono praticamente invisibili.
E' quindi possibile che tu non le abbia semplicemente viste per... sfortuna!

Sono sicuramente presenti nel parco di Monza (Fonte: Rigato) e io le ho incontrate anche nella bassa dell'Oltrepò Pavese, mentre raccoglievo amarene nell'orto di un amico.
In ogni caso, la prossima volta che sciamano, un paio di regine di Serviformica tienile da parte! Sono ottime per principianti che non vogliono rischiare, proprio per la loro grande adattabilità...
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4419
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Dorylus » 29/03/2012, 17:55

Si esatto le ho tenute da parte .... ora ho 12 coloniette :yellow: :wacko:
comunque sia io vedo spesso le scorrerie della Raptiformica sanguinea ma purtroppo mai di questa specie purtroppo mi sa che è solo questione di c....o
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda GianniBert » 29/03/2012, 18:02

Invece a me mancano proprio quelle...
E sì che è la specie che al momento mi piacerebbe studiare, ma sono sempre stato sfortunato con le regine: già un paio di volte le ho tenute per mesi senza che deponessero (e avevano sia ausiliarie che operaie del proprio nido), oppure la regina moriva dopo una decina di giorni dalla cattura...
Purtroppo gli unici nidi che conosco sono sul monte Penice, abbastanza fuori mano; dovrei fare una spedizione apposta per trovarle, ma bisogna anche incappare nella sciamatura (due volte già ho trovato regine che passeggiavano con le operaie fuori dal nido).
L'ideale sarebbe trovarne più d'una e farle fondare in poliginia.
Tu conosci nidi vicini a Milano? perché mi risulta che sia una specie da collina e non da pianura.

Sicuramente come formiche sono più reattive e interessanti delle Amazzoni, anche se militarmente gli fanno un baffo (non è un termine proprio scientifico, ma rende...)
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4419
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Polyergus rufescens - l'adozione

Messaggioda Dorylus » 29/03/2012, 19:07

Scusa non ho capito a che specie ti riferisci alle Raptiformica sanguinea?
si conosco due nidi nel parco brughiera briantea a mariano comense credo sia sui 250 mt zona di brughiera
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Polyergus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti